By continuing to use this site, you agree to the use of cookies.

You can find out more by following this link. Learn more

I understand

C 2 ContenutoGenerico 2539437 Dettaglio upiImageNewsTopMacedonia e Albania, centottanta minuti che valgono l’accesso ai play off, tappa obbligata per continuare la corsa al Mondiale. Basta un punto alla Nazionale di calcio per centrare l’obiettivo, ma il Commissario tecnico Gian Piero Ventura va oltre: “Abbiamo sempre – dice, presentando la gara di domani a Torino - l'obbligo di vincere. Più del modulo contano l'entusiasmo, la voglia, la determinazione, lavoriamo per fare punti e avere un miglior sorteggio”. E poi aggiunge: “Nelle prossime due partite dobbiamo conquistare i due punti necessari per avere una posizione privilegiata nei playoff. A livello numerico abbiamo fatto abbastanza: 11 partite, 8 vittorie 2 pareggi e un ko”.

 


Tanti contrattempi non hanno cambiato la vigilia degli azzurri. “La viviamo come sempre - dice Ventura - contro Israele (al primo turno del girone) c'era l'obbligo di vincere, quest'obbligo c'è sempre. Anche nelle amichevoli c'era l'obbligo di vincere e non è cambiato molto, sotto questo aspetto non c'è nessuna variazione. Ma arriviamo alla partita con grande serenità dopo una delle settimane migliori sul piano del lavoro e della partecipazione. Sono assolutamente soddisfatto”.

 

Tornando sul modulo, il ct (nella foto FIGC) ha sottolineato che “il calcio è fatto di spazi, tempi, letture All'interno di qualsiasi modulo è l'interpretazione che fa la differenza". Ad aiutare l'Italia la migliore condizione fisica rispetto alla gara di settembre con la Spagna: “La condizione fisica è nettamente migliore, sapevamo che a settembre avremmo avuto delle difficoltà e che a ottobre saremmo stati meglio. Nulla di nuovo sotto il sole”. Insieme a Ventura era presente in conferenza stampa il difensore Giorgio Chiellini che domani giocherà nuovamente al fianco di Leonardo Bonucci: “Sono sempre contento di vedere Leo - ha commentato l’azzurro - credo che faccia sempre piacere a tutti, abbiamo condiviso tanti anni e tante partite insieme. Domani sarà fondamentale il nostro approccio morale per coinvolgere anche la gente e vivere una bella serata. L'obiettivo è quello di continuare a fare passi avanti e crescere in vista di novembre”.