By continuing to use this site, you agree to the use of cookies.

You can find out more by following this link. Learn more

I understand

quartetto1 inseguimento

Il quartetto azzurro dell’inseguimento a squadre è medaglia di bronzo mondiale. Dopo la finale mancata di ieri con la Danimarca, oggi medaglia d’oro ai campionati mondiali di ciclismo su pista in corso a Berlino grazie al terzo record del mondo firmato in due giorni, il treno italiano composto da Simone Consonni, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Jonathan Milan si è aggiudicato la finalina in 3’47”511 davanti all’Australia. Un tempo lontano dal primato tricolore siglato ieri in 3'46"513, ma che ha permesso comunque agli azzurri di dominare la sfida con gli australiani e di regalare all'Italia la prima medaglia in questa edizione iridata.

 La seconda arriva poco dopo ed è d'argento e l'ha conquistata Simone Consonni nello scratch alle spalle del bielorusso Karaliok. 

Primato italiano invece per Miriam Vece. La campionessa europea under 23 nella specialità dello sprint ha chiuso, infatti, le qualifiche in 10”580.