By continuing to use this site, you agree to the use of cookies.

You can find out more by following this link. Learn more

I understand

CONINET1 20171222163022911 cr

Il Comitato Olimpico Internazionale ha pubblicato oggi le nuove conclusioni delle udienze della Commissione Oswald nell’ambito dell’inchiesta medico legale riguardante i Giochi Olimpici Invernali di Sochi, decidendo di squalificare altri undici atleti russi. Tra questi - ritenuto responsabile di aver violato le norme antidoping - Albert Demchenko, che nel 2014 aveva vinto la medaglia d’argento nello slittino individuale.

 

In quella gara Armin Zoeggeler aveva chiuso al terzo posto, proprio dietro il russo. Con la squalifica di Demchenko l’azzurro attende l'argento, mentre l’Italia - considerando anche l'attesa per il bronzo di Karin Oberhofer nella 7,5 km di biathlon - vedrebbe rimodellato il proprio medagliere: 3 argenti e 6 bronzi.