Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

L'Alta Corte di Giustizia Sportiva ha ricevuto un ricorso dalla società ACF Fiorentina S.p.A. contro la FIGC per l’impugnazione della decisione pronunciata dalla Corte di Giustizia Federale FIGC il 6 giugno 2014 (e pubblicata nel solo dispositivo), con cui è stato respinto il ricorso proposto dalla società contro la decisione resa dal Giudice Sportivo Nazionale, con cui era stata inflitta la sanzione dell’obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Curva Fiesole” privo di spettatori, con contestuale sospensione dell’esecuzione dei termini ed alle condizioni di cui all’art. 16, n. 2 bis, del Codice di Giustizia Sportiva.

Ciò a seguito dei cori intonati dai sostenitori della Fiorentina durante la finale del Torneo di Coppa Italia TIM 2013/2014 del 3 maggio.

La società ricorrente chiede all’Alta Corte di riformare e/o annullare e/o revocare la suddetta decisione resa dalla Corte di Giustizia Federale FIGC o, in subordine, di commutarla nella sanzione dell’ammenda.