Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Il TNAS, comunica che il Collegio Arbitrale (composto dal Prof. Avv. Maurizio Benincasa, Presidente, dal Prof. Avv. Angelo Piazza e dal Pres. Bartolomeo Manna), ha respinto il ricorso presentato dalla Pol. Libertas Catania, A. Guerrera e Sport Club Catania A.S.D. contro la FIDAL. I ricorrenti chiedevano l’annullamento della sanzione della radiazione (Sig.ra A. Guerrera),  dell’ammenda di € 10.000 per responsabilità oggettiva (A.S.D. Polisportiva Libertas Catania) e dell’esclusione dall’affiliazione alla FIDAL (A.S.D. Sport Club Catania). I ricorrenti furono deferiti alla Commissione Giudicante Nazionale della FIDAL in data 23 luglio 2012 “…per la violazione degli artt. 1, 7 e 8 dello Statuto Federale, dell’art. 11 del Regolamento Organizo e dell’art. 1 del Regolamento di Giustizia in quanto, al fine di ottenere il tesseramento degli atleti presso la FIDAL, utilizzavano certificazione anagrafica di apparente provenienza del Comune di Catania che è stato accertato essere falsa. Gli atleti, ottenuto il tesseramento da parte della FIDAL, prendevano anche parte, per le rispettive società, a manifestazioni di atletica nell’ambito della stagione sportiva 2012.”