Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Il TNAS comunica che il Collegio Arbitrale (composto per entrambe le controversie dal Prof. Avv. Maurizio Benincasa, Presidente, e dall'Avv. Marcello de Luca Tamajo e dall'Avv. Enrico De Giovanni, Arbitri) ha respinto i ricorsi presentati da Vincenzo Franza e da Pietro Franza nei contro la FIGC.

L'istanza presentata da Pietro Franza aveva a oggetto la decisione assunta dalla Corte di Giustizia Federale nella riunione del 5 luglio 2013 e pubblicata con le motivazioni a mezzo del C.U. n. 076/CGF del 29 ottobre 2013 (dispositivo C.U. n. 006 del 5 luglio 2013), con cui è stata confermata la decisione resa dalla Commissione Disciplinare Nazionale con C.U. n. 98/CDN del 10 giugno 2013 di inibizione per anni cinque con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC per la violazione dell’art. 1, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva in relazione alle condotte addebitategli, come descritte nel provvedimento di deferimento.

L'istanza presentata invece da Vincenzo Franza nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio aveva a oggetto la decisione assunta dalla Corte di Giustizia Federale nella riunione del 5 luglio 2013 e pubblicata con le motivazioni a mezzo del C.U. n. 076/CGF del 29 ottobre 2013 (dispositivo C.U. n. 006 del 5 luglio 2013), con cui è stata confermata la decisione resa dalla Commissione Disciplinare Nazionale con C.U. n. 98/CDN del 10 giugno 2013 di inibizione per anni cinque con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC per la violazione dell’art. 1, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva in relazione alle condotte addebitategli, come descritte nel provvedimento di deferimento.