Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto due distinti ricorsi presentati dal sig. Luca Sarsano (Presidente della Sezione di Milano dell'Associazione Italiana Arbitri-FIGC), rispettivamente:

 

  • per l'annullamento della decisione emessa, con delibera n. 44 del 20 febbraio 2018 (comunicata il 10 marzo 2018), dalla Commissione di Disciplina d'Appello della Associazione Italiana Arbitri (A.I.A. – F.I.G.C.). La delibera, nel respingere il ricorso promosso dal medesimo sig. Sarsano contro la decisione di primo grado (delibera n. 19 del 27 novembre 2017 della Commissione di Disciplina Nazionale - CDN), conferma la sanzione della sospensione per 5 mesi, dal 27 novembre 2017 al 26 aprile 2018, per la violazione dell'art. 40, commi 1 e 3, lett. a), del Regolamento dell'AIA, in relazione alla violazione degli oneri di amministrazione e gestione della Sezione AIA di competenza, nonché per l’annullamento di ogni altro atto connesso, presupposto, collegato e/o consequenziale.

Il ricorrente chiede al Collegio di Garanzia, in via principale, l'annullamento della decisione impugnata e, in subordine, la riduzione della sanzione irrogata.

 

  • per l'annullamento della decisione della delibera n. 44 del 20 febbraio 2018 (comunicata il 10 marzo 2018), assunta dalla Commissione di Disciplina d'Appello dell'Associazione Italiana Arbitri (A.I.A. – F.I.G.C.), che, nel respingere il ricorso promosso dallo stesso sig. Sarzano contro la decisione di primo grado (delibera n. 20 del 27 novembre 2017 della Commissione di Disciplina Nazionale – CDN), ha confermato la sanzione della sospensione per 5 mesi, dal 27 aprile 2018 al 26 settembre 2018, per la violazione dell'art. 40, commi 1, 2, 3, lett. a), del Regolamento dell'AIA e dell'art. 6, comma 1, delle norme di Funzionamento degli Organi Tecnici, per aver designato, di sua esclusiva iniziativa, il non previsto quarto ufficiale di gara sia nella  gara finale di "giovanissimi B provinciali", sia nella gara finale di "allievi B provinciali", giocate a Peschiera Borromeo il 29 aprile 2017, con le aggravanti di cui all'art. 7, comma 4, lett. a) e lett. c), delle norme di Disciplina, nonché per l’annullamento di ogni altro atto connesso, presupposto, collegato e/o consequenziale.

Il ricorrente, anche in questo ricorso, chiede, in via principale, l'annullamento della decisione impugnata e, in subordine, la riduzione della sanzione irrogata.

Archivio Attività Istituzionali

2018

  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2017

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2016

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2015

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2014

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2013

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2012

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2011

  • DICEMBRE
  • OTTOBRE