Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

fabirs news medium

Enrico Fabris si è superato. Ha vinto ancora una medaglia d'oro. Fabris nei 1500 metri, gara in cui detiene il titolo europeo, ha un feeling particolare. Sa dosare bene le forze su questa distanza e anche in questa gara è stato eccezionale. E' sceso in pista con l'olandese Kuipers come 17^ coppia e al primo cambio di corsia è stato anche rallentato dalla precedenza dovuta all'avversario. Nonostante al primo giro il suo tempo fosse ancora lontano dalle prime posizioni da metà gara in poi l'azzurro è partito in progressione duellando con l'olandese che alla fine risulterà quarto. Frabris chiude con il tempo di 1:45.97. La gara quindi prosegue con il tempo di Enrico come riferimento da battere. Uno dopo l'altro molti sembra si avvicinino ma poi non vanno a migliorare questa impresa maiuscola. Penultima e ultima coppia fanno tenere il fiato sospeso a tutti. Chad Hedrick infatti sembra essere pronto a superare il tempo di riferimento ma alla fine deve accontentarsi con 1:46.22. Meglio di lui riesce al fare l'altro statunitense Shani Davis 1:46.13 che, sceso in pista per ultimo, non strappa l'oro all'azzurro. Fabris iscrive il suo nome nella storia dei Giochi Olimpici. E' l'italiano che ha vinto il maggior numero di medaglie in una sola edizione olimpica invernale nelle gare maschili. Solo Eugenio Monti nel 1968 a Grenoble e Alberto Tomba nel 1988 a Calgary sono riusciti a vincere due medaglie d'oro, ma lui si è aggiudicato, oltreall'oro nell'inseguimento a squadre, il bronzo nei 5.000 metri. Niente male per essere il primo italiano a vincere medaglie nella lunga storia olimpica del pattinaggio su pista lunga.