Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

longa1_buonaSci di fondo: Marianna Longa ha concluso la 30 km al 12° posto (1h33’19”9), la 30 km in tecnica classica, ma è stata in lotta per le prime posizioni per gran parte della gara. Quinta dopo 5 km è sempre rimasta agganciata al gruppetto di comando con le norvegesi Bjoergen e Streira la svedese Kalla e la finlandese Saarinen. Anche Antonella Confortola  partita dalla retrovie dopo i primi chilometri si è riagganciata alle prime posizioni.  Longa ai 10 km, dopo il cambio degli sci, ha recuperato l’11° posto e si è riportata in cima al gruppo. A metà gara poi il gruppo di testa si è assottigliato ma Marianna ha  tenuto e passa terza dietro al polacca Kowalczyk e la Saarinen. Perde terreno invece la Confortola che al 17°chilometro è 13ª. La gara si decide poco dopo il 20° chilometro. Un attacco prima della  Streila recuperato dal duo Kowalczyk e Bjoergen da il via alla fuga di queste ultime. Al traguardo la polacca Kowalczyk (1h30’33”7) supera la norvegese Bjoergen (1h3’34”0) e risolve la disputa per l’oro dopo un incessante testa a testa. Terza si classifica la finlandese Saarinen (1h31’38”7). Antonella Confortola conclude al 17° posto (1h34’07”7).

Snowboard: Aaron March prosegue la sua marcia dopo le qualificazioni nello slalom parallelo. March è l’unico azzurro passato agli ottavi di finale con il 13° tempo (1’18”36). Non sono riusciti a passare il turno invece Roland Fischnaller 18°(1’18”87) e Meinhard Erlacher 21° (1’20”14). Nella nebbia sempre più fitta, calata sulla pista di Cypress Mountain, Aaron March negli ottavi è scivolato lasciando solo al traguardo l’austriaco Benjamin Karl e classificandosi 15°. Il canadese Jasey Jay Andreson si è aggiudicato il primo posto battendo in finale proprio l’austriaco Karl. Terzo si è classificato il francese Mathieu Bozzetto.

Pattinaggio velocità: Enrico Fabris, Stefano Anesi, Ermanno Ioriatti sono stati sconfitto dalla Corea nella finale 5°-6° posto dell’inseguimento a squadre. Gli azzurri hanno coperto la distanza dei 5000 metri in 3’54”39 mentre i coreani Hong-Sun Ha, Jong  Woo Lee, Hoon Seung Lee hanno fatto registrare 3’48”60. Il Canada ha vinto la gara con Mathieu Giroux, Lukas Makowsky e Denny Morrison (3’41”37) precedendo in finale gli statunitensi Brian Hansen, Chad Hedrick, Jonhatan Kuck (3’41”58). Al terzo posto si sono classificati gli olandesi Jan Blokhuijsen, Sven Kramer e Mikael Flygind Larsen che hanno stabilito anche il nuovo record olimpico in 3’39”45.

Bob: Ha conquistato il 9° posto il bob a 4 di Simone Bertazzo, Samuele Romanini, Danilo Santarsiero, Mirko Turri. L’equipaggio di Italia 1 con 3’26”25 ha completato le quattro gare recuperando una posizione rispetto a ieri. Ha vinto l’oro Usa 1 (3’24”46) davanti a Germania 1 (3’24”84) e Canada 1 (3’24”85).