Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

ItacroOKL'Italia femminile di pallavolo batte anche la Croazia, per 3-2 (25-23, 25-21, 19-25, 10-25, 15-11), e accede ai quarti di finale del Campionato Europeo 2017. Le azzurre eviteranno così gli insidiosi spareggi e torneranno in campo giovedì 28 settembre a Baku nelle gara che varrà l’accesso alle semifinali. Sulla loro strada Chirichella e compagne troveranno la vincente dello spareggio, in programma martedì 26 settembre, tra l’Olanda (2a Pool D) e la Croazia (3a Pool B).

 

Oltre a risparmiarsi una gara, le ragazze di Mazzanti, che si sposteranno a Baku in giornata, avranno a disposizione tre giorni per ricaricare le energie e recuperare a pieno sia Monica De Gennaro, ferma per un fastidio alla schiena, che Lucia Bosetti, reduce dal problema alla caviglia sinistra.

 

L’Italia non centrava la qualificazione diretta ai quarti di finale dell’Europeo dal 2011, mentre nelle ultime due edizioni (2013 e 2015) era sempre dovuta passare dagli spareggi.

 

Quella contro la Croazia è stata una partita dai due volti per l’Italia, bene nei primi due set, mentre dal terzo in poi c’è stato un vistoso calo che ha permesso alle avversarie di rientrare. Nel tie-break la nazionale tricolore è riuscita a ritrovarsi e con carattere si è portata a casa la vittoria. Miglior marcatrice azzurra e del match è stata Paola Egonu con 30 punti, davanti a Valentina Tirozzi 11 p. e Cristina Chirichella 10 p.

Come formazione iniziale Davide Mazzanti ha schierato Orro in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Caterina Bosetti e Tirozzi, centrali Folie e Chirichella, libero Parrocchiale. Monica De Gennaro non è stata impiegata a causa del problema alla schiena accusato ieri contro la Bielorussia. Durante la gara ha fatto l’esordio assoluto nella rassegna continentale Anna Danesi.   

Nel primo set entrambe le squadre hanno faticato ad ingranare, restando appaiate sino al 12-12. A rompere l’equilibrio è stata la Croazia che ha messo in difficoltà l’Italia e si è portata avanti (16-12). La reazione azzurra non ha tardato ad arrivare, Orro e compagne hanno infatti alzato il livello sia a muro che in difesa, mandando in crisi l’attacco avversario. Gli attacchi di Egonu e Tirozzi hanno permesso alle ragazze di Mazzanti di volare sul (24-21), correndo qualche rischio di troppo nel finale (25-23).

Caricate dalla vittoria della frazione, le azzurre hanno subito preso il comando del secondo set sfruttando molto bene il servizio di Alessia Orro (16-11). La Croazia ha accusato il colpo, ma con il passare del gioco è riuscita a reagire e si è rifatta sotto (17-16). Avvertito il pericolo l’Italia ha di nuovo forzato il ritmo e con un’imprendibile Paola Egonu (100% in attacco) ha chiuso sul (25-21).

Molto diverso l’andamento del terzo parziale, la Croazia si è subito portata al comando, guadagnando un buon margine sulla formazione tricolore. L’Italia ha faticato parecchio a restare a contatto ed ha subito a lungo l’iniziativa delle avversarie (18-14). Mazzanti ha tentato di inserire Sara Loda, ma le croate hanno gestito bene il vantaggio (19-25).

Il copione non è cambiato nel quarto set, l’Italia pronti via è scivolata indietro, mentre la Croazia è andata a segno a ripetizione. Lo svantaggio iniziale ha pesato sulle spalle delle azzurre, incapaci di reagire e costrette a cedere nettamente (10-25).  

Nel tie-break Orro e compagne sono tornate in partita e grazie ad un buon avvio hanno staccato le avversarie, involandosi verso la vittoria (15-11). 

Archivio Primo piano

2017

  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2016

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2015

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2014

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2013

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2012

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2011

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2010

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2009

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2008

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2007

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2006

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO