Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Fiamingo1Rossella Fiamingo è la nuova campionessa del Mondo di spada femminile! Questo il verdetto della finale dei Campionati del Mondo Kazan2014, che ha visto l'azzurra superare per 15-11 la tedesca Britta Heidemann, argento olimpico a Londra2012 e dal palmares assai ricco. Rossella Fiamingo, 23 anni compiuti sei giorni fa, riporta in Italia un titolo che mancava dall'edizione di Atene 1994, quando a vincere fu Laura Chiesa.

"Non ci credo ancora" ripete l'azzurra mentre riceve gli abbracci del Commissario tecnico, Sandro Cuomo, delle compagne di Nazionale e di tutto lo staff azzurro di spada,

Una specialità che, nella sesta giornata di gara, porta anche la firma di Enrico Garozzo vincitore della medaglia di bronzo fermato in semifinale solo dal coreano Kjoung-Doo Park per 15-10, permettendo all'Italia di passare in testa al medagliere.

Fiamingo e Garozzo del resto sono cresciuti insieme. Tredici chilometri infatti separano San Giovanni La Punta, dove vive Rossella Fiamingo, da Acireale, città natale di Enrico Garozzo.

A legare i due, inoltre, vi è un altro filo sottile che parte dai Mondiali giovanili di Acireale 2008, quando Rossella Fiamingo vinse il titolo iridato under17 ed Enrico Garozzo, in quella che è la sua città di nascita, trionfò nella spada maschile under 20. Oggi, per loro, l'ennesima giornata che, insieme, ricorderanno per tutta la vita.

La spada femminile italiana è tornata sul podio iridato a quattro anni dall'edizione di Parigi2010 quando giunse la medaglia di bronzo grazie a Nathalie Moellhausen che, per uno strano scherzo del destino, è stata proprio prima avversaria di giornata dell'azzurra. Quasi un "passaggio di testimone" tra le due ex compagne di Nazionale, dato che Nathalie Moellhausen, superata 15-6 da Rossella Fiamingo, ha scelto di difendere i colori del Brasile, sua seconda nazionalità in passaporto. Il percorso delll'azzurra l'ha poi vista superare nettamente, col punteggio di 15-5, la coreana Choi, quindi nel turno delle 16 la russa Violetta Kolobova per 15-7 ed ai quarti, per 15-13 l'estone Irina Embrich che, in precedenza, aveva interrotto la corsa della campionessa del Mondo uscente, la romena Ana Branza. In semifinale poi la vittoria contro l'ucraina Yana Shemyakina per 13-12 ed, infine, l'assalto valido per il titolo contro la tedesca Heidemann.

Enrico Garozzo dal canto suo festeggia la sua prima medaglia da quando ha lasciato l'under 20. L'azzurro, 25 anni, di Acireale, è stato sconfitto in semifinale per 15-10 dal coreano Kyoung-doo Park. L'urlo più acuto è giunto dopo aver vinto l'assalto dei quarti contro l'estone Sten Priinits per 15-9. L'azzurro dopo aver superato 12-8 il tedesco Norman Ackermann ed aver sconfitto il russo Khodos per 15-12, ha avuto ragione nel turno dei 16 del bronzo olimpico a Londra2012, il coreano Jinsun Jung col punteggio di 14-13, al termine di un assalto che ha visto Garozzo portarsi dal 6-10 al 13-10 prima di stoppare la risalita dell'avversario.

Per quanto concerne le altre azzurre, Mara Navarria era uscita di scena nel turno delle 32. Dopo aver esordito vincendo per 15-10 contro la portacolori di Taipei, Chiu Ling Yeung, l'azzurra è stata fermata dall'estone Erika Kirpu per 15-12. Si era fermata nel turno delle 64 la campionessa europea Bianca Del Carretto, sconfitta col punteggio di 15-11 dal match del turno delle 64 contro la statunitense Katharine Holmes. Fuori dopo la fase a gironi invece la quarta azzurra, Francesca Quondamcarlo.

Nella spada maschile, il campione del Mondo 2011, Paolo Pizzo, ha concluso la sua gara nel turno dei 16. A fermarlo è stato l'ucraino Bogdan Nikishin per 15-8. Nel tabellone dei 32 aveva avuto la meglio sullo spagnolo Josè Maria Abajo per 15-9 e, nel primo assalto di giornata, aveva superato per 15-14 il quotato francese Jean-Marie Lucenay. E' uscito di scena invece nel primo assalto di giornata invece Lorenzo Bruttini, sconfitto 15-11 dall'uzbeko Ruslan Kudayev. Si era fermato nella fase di qualificazione il quarto azzurro, Marco Fichera.

 

CAMPIONATI DEL MONDO 2014 - SPADA FEMMINILE - Kazan, 17-20 Luglio 2014

Finale Fiamingo (ITA) b. Heidemann (Ger) 15-11

Semifinali Fiamingo (ITA) b. Shemyakina (Ukr) 13-12; Heidemann (Ger) b. Kirpu (Est) 15-10

Quarti Fiamingo (ITA) b. Embrich (Est) 15-13; Shemyakina (Ukr) b. Kong (Hkg) 9-8; Kirpu (Est) b. Choi (Kor) 15-12

Heidemann (Ger) b. Szasz (Hun) 15-14

Tabellone delle 16 Fiamingo (ITA) b. Kolobova (Rus) 15-7

Tabellone delle 32 Kirpu (Est) b. Navarria (ITA) 15-12; Fiamingo (ITA) b. Choi (Kor) 15-5

Tabellone delle 64 Fiamingo (ITA) b. Moellhausen (Bra) 15-6; Navarria (ITA) b. Yeung (Tpe) 15-10; Holmes (Usa) b. Del Carretto (ITA) 15-11

Fase a gironi Bianca Del Carretto: 6 vittorie, nessuna sconfitta; Francesca Quondamcarlo: 1 vittoria, 4 sconfitte

Classifica (132): 1. Fiamingo (ITA), 2. Heidemann (Ger), 3. Shemyakina (Ukr), 3. Kirpu (Est), 5. Szasz (Hun), 6. Choi (Kor), 7. Embrich (Est), 8. Kong (Hkg). 103. Quondamcarlo (ITA)


CAMPIONATI DEL MONDO 2014 - SPADA MASCHILE - Kazan 17-20 Luglio 2014

Finale Robeiri (Fra) b. Park (Kor) 15-12

Semifinali Robeiri (Fra) b. Grumier (Fra) 15-11; Park (Kor) b. Garozzo (ITA) 15-10

Quarti Robeiri (Fra) b. Avdeev (Rus) 14-13; Grumier (Fra) b. Sukhov (Rus) 15-7; Park (Kor) b. Nikishin (Ukr) 15-13

Garozzo (ITA) b. Priinits (Est) 15-9

Tabellone dei 16 Nikishin (Ukr) b. Pizzo (ITA) 15-8; Garozzo (ITA) b. Jung (Kor) 14-13

Tabellone dei 32 Garozzo (ITA) b. Khodos (Rus) 15-12; Pizzo (ITA) b. Abajo (Esp) 15-9

Tabellone dei 64; Pizzo (ITA) b. Lucenay (Fra) 15-14; Garozzo (ITA) b. Ackermann (Ger) 12-8

Kudayev (Uzb) b. Bruttini (ITA) 15-11

Tabellone dei 64 – qualificazione Pizzo (ITA) b. Lahtinen (Fin) 15-12; Moody (Usa) b. Fichera (ITA) 8-7

Tabellone dei 128 – qualificazione; Pizzo (ITA) b. Dorati Ameglio (Pan) 15-8

Fase a gironi Paolo Pizzo: 3 vittorie, 2 sconfitte; Marco Fichera: 4 vittorie, 1 sconfitta; Lorenzo Bruttini: 5 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (178): 1. Robeiri (Fra), 2. Park (Kor), 3. Garozzo (ITA), 3. Grumier (Fra), 5. Nikishin (Ukr), 6. Sukhov (Rus), 7. Avdeev (Rus), 8. Priinits (Est).

15. Pizzo (ITA), 42. Bruttini (ITA), 72. Fichera (ITA)

Archivio Primo piano

2019

  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2018

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2017

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2016

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2015

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2014

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2013

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2012

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2011

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2010

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2009

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2008

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2007

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2006

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO