Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Lake Placid 1980

XIII edizione delle Olimpiadi invernali

Qualche mese prima dei Giochi l'Unione Sovietica invase l'Afghanistan e il presidente americano Jimmy Carter chiese il boicottaggio dei Giochi di Mosca. Malgrado questo, i sovietici e i loro alleati, tedeschi orientali in testa, gareggiarono regolarmente a Lake Placid, dominando le competizioni. Ma gli americani si rifecero alla grande con le vittorie di Eric Arthur Heiden, la stella dei Giochi, che riuscì a vincere tutte le cinque medaglie d'oro del pattinaggio di velocità. E tutto il paese vibrò d'orgoglio per la vittoria nel torneo di hockey. Nello slalom femminile le italiane ottennero il quarto posto con la giovanissima Maria Rosa "Ninna" Quario, che perse la medaglia di bronzo per soli 3/100. Le due medaglie d'argento le conquistarono gli slittinisti. Nel monoposto Paul Hildgartner venne superato solo dal tedesco-est Bernhard Glass. Nel biposto la coppia Peter Gschitzer e Walter Brunner perse la medaglia d'oro per 275/1000.

Le medaglie azzurre di Lake Placid 1980

Argento
Slittino singolo
Argento
Slittino doppio