Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

 

Si è svolta lunedì 24 febbraio, la cerimonia conclusiva per l’assegnazione del Premio Madella, dedicato alla memoria del Professor Alberto Madella, esperto nelle metodologie dell'allenamento e dell'insegnamento, che ha condotto studi di alto interesse culturale sull'organizzazione e sulla gestione nell'ambito sportivo lasciando un’eredità culturale preziosa ed incomparabile.

Quest’anno hanno partecipato all’assegnazione dei tre premi finali, 12 lavori, suddivisi nelle diverse aree previste dal bando di partecipazione: “Metodi, mezzi e valutazione dell’allenamento e dell’insegnamento nello sport”,  “Le scienze sociali applicate al contesto sportivo” e “La gestione, l’organizzazione e la valutazione delle organizzazioni sportive”.
Il primo premio è stato assegnato a Patrizio Pintus (con Group Coach Leadership Questionnaire (GCLQ): la leadership in un’ottica costruttivista), il secondo premio a Pietro Picerno  (con Un metodo per la valutazione da campo dell’affaticamento neuromuscolare indotto dall’esercizio a corpo libero nella ginnastica artistica) ed il terzo a Massimiliano Gollin (con L’influenza della stimolazione sonora sulla prestazione di forza).