Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

head trofeo coni

Pescante_interno.jpgMercoledì 5 novembre, su iniziativa della Commissione per le Politiche dell’UE, presieduta dall’Onorevole Mario Pescante, è stata organizzata alle ore 14 un’audizione di importanti esponenti del movimento sportivo nazionale e internazionale, al fine di approfondire il tema del riconoscimento dell’autonomia e specificità dello sport nel contesto della legislazione comunitaria, con particolare riferimento all’articolo 165 del nuovo Trattato europeo di Lisbona. La tematica è di grande attualità, tenuto conto delle interferenze prodotte dalla legislazione europea nei confronti dell’autonomia dello sport. A titolo esemplificativo, si sottolineano le gravi conseguenze prodotte dalla sentenza Bosman sulla libera circolazione degli atleti e dalla Corte di Giustizia Europea che è intervenuta sia riducendo le sanzioni comminate dalle Federazioni Sportive contro gli atleti risultati positivi ai controlli antidoping sia accogliendo le richiesti di atleti esclusi dalle squadre olimpiche dei Paesi di appartenenza. All’audizione, riservata ai parlamentari delle Commissioni VII (Cultura, Scienze e Istruzione) e XIV (Politiche dell’UE), prenderanno parte Giovanni Petrucci, Presidente del CONI, Christophe De Kepper, Capo di Gabinetto del CIO (Comitato Internazionale Olimpico), e Jèrome Champagne, Direttore delle relazioni internazionali della FIFA. Al termine dell’incontro, alle ore 16, avrà luogo una conferenza stampa, presso la Sala Stampa di Montecitorio (Via della Missione, 4). Per espletare le formalità d’accredito inviare la richiesta via fax (06/67605882). Roma, 3 novembre 2008