Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

trofeo coni 2018 01

Pres_Tondo_Petrucci_pp.jpgIl Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano Giovanni Petrucci ha partecipato alla riunione del Coordinamento Nazionale delle Discipline Associate che si è svolta oggi a Trieste. Presso la sede di rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia i presidenti delle 16 discipline associate (arrampicata, biliardo, bowling, bridge, cricket, dama, giochi e sport tradizionali, orientamento, tamburello, pallapugno, scacchi, canottaggio sedile fisso, wushu-kung fu, kickboxing, twirling e turismo equestre) guidati dal presidente della Federazione Italiana Dama Renzo Tondo, Presidente anche della Regione Friuli Venezia Giulia, hanno approfondito i principali temi della promozione sportiva. Piena sintonia programmatica ed operativa tra la Regione e il CONI è stata confermata nel corso della riunione dai due presidenti Petrucci e Tondo che hanno ribadito la comune volontà di intenti nella promozione dello sport e dei suoi eventi, ma anche il forte impegno nei confronti di una scuola sensibile ai valori formativi della pratica sportiva. Al termine del quadriennio olimpico, Petrucci ha inoltre ringraziato Tondo per il lavoro svolto "con passione e professionalità" da presidente delle Discipline associate auspicando che possa continuare la sua attività nell'interesse di uno sport positivo e accessibile. Alla luce degli ottimi risultati raccolti dagli atleti del Friuli Venezia Giulia ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Pechino, Petrucci si è complimentato con il governatore, oltre che con l'assessore allo Sport, Elio De Anna, con i presidenti regionale e provinciale del Coni, Emilio Felluga e Stelio Borri, per la qualità del movimento sportivo regionale e per la capacità organizzativa dimostrata in tutti gli eventi ospitati.