Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport ha ricevuto le seguenti istanze di arbitrato: ·         dalla S.S. Barletta Calcio Srl, dal Sig. Roberto Tatò e dal Sig. Paride Walter Tatò nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, avente a oggetto: per la società, la penalizzazione di 1 punto in classifica da scontarsi nella corrente stagione sportiva a titolo di responsabilità diretta per le condotte ascritte ai propri legali rappresentanti Sig. Paride Walter Tatò (all’epoca dei fatti contestati Vice Presidente della società con potere di rappresentanza), sanzionato con l’inibizione ad anni due e l’ammenda di € 25.000, e Sig. Roberto Tatò (all’epoca dei fatti contestati Presidente della società con potere di rappresentanza), sanzionato con l’inibizione per mesi tre e l’ammenda di € 15.000. Le condotte ascritte ai legali rappresentanti della società si riferiscono: per quanto riguarda il Sig. Paride Walter Tatò, al fatto di essere lo stesso, nonostante la sua posizione di dirigente tesserato, socio della Gambling Partners Srl, società che attraverso un sito internet acquisisce scommesse aventi a oggetto il risultato di incontri ufficiali organizzati nell’ambito della FIGC; per quanto riguarda il Sig. Roberto Tatò, per aver omesso di denunciare alla Procura federale il ruolo del Sig. Paride Walter Tatò nella società sportiva e nella Gambling Partners Srl; ·         dalla Sig.ra Valeria Cristina Medetti nei confronti della Federazione Italiana Golf, avente a oggetto la Decisione 2/2012 della Commissione di Disciplina nella parte in cui dispone il trasferimento degli atti alla Procura federale “per l’eventuale avvio di un nuovo procedimento disciplinare a carico della Signora Valeria Medetti per la medesima infrazione alla stessa contestata, ove ne ricorrano i presupposti e le condizioni”. Alla ricorrente erano stati inflitti mesi dodici di squalifica, poi annullati dalla Commissione di Disciplina, a seguito dell’accusa formulatale dai compagni di gioco di avere, al termine della gara “Green Pass Card Trophy 2011”, modificato sul proprio score i risultati conseguiti alle buche 1, 4 e 9, marcando un colpo in meno di quelli effettivamente conseguiti. La ricorrente attualmente è stata sospesa da qualsiasi attività agonistica per giorni sessanta dal Giudice Federale di Prima Istanza al quale il Procuratore federale, “suffragato dalla documentazione pervenuta in relazione alla natura dei fatti”, “sussistendo gravi motivi” ne aveva chiesto la sospensione. dall'A.S. Taranto Calcio Srl nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, avente a oggetto la decisione della Corte di Giustizia Federale - di conferma della decisione della Commissione Disciplinare Nazionale - con cui alla ricorrente è stata irrogata la sanzione della penalizzazione di punti quattro in classifica, da scontarsi nella corrente stagione sportiva, per responsabilità diretta in merito alle violazioni ascritte ai propri legali rappresentanti per la mancata certificazione del pagamento di alcuni emolumenti ed il versamento di alcuni oneri fiscali e previdenziali ad essi collegati. Il Presidente del Collegio arbitrale, Avv. Guido Cecinelli, (membri:  Prof. Avv. Angelo Piazza e Prof. Avv. Massimo Zaccheo)  per la controversia Sig. Angelo Tecchio / Federazione Italiana Danza Sportiva ha emesso oggi la seguente ordinanza: “ vista l’istanza di differimento dell’udienza odierna, depositata dalla parte istante in data 2 maggio 2012; vista l’adesione della parte intimata all’istanza di differimento; in accoglimento dell’istanza di differimento, ha annullato l’udienza odierna e fissato la nuova udienza il prossimo 4 luglio, alle ore 15:30.”