Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso presentato da Carlo Roscini contro la Federazione Ciclistica Italiana (FCI) e la Procura Federale della FCI avverso la decisione della Corte Federale di Appello della FCI, pronunciata il 28 gennaio 2020 e con motivazioni depositate nel C.U. n. 1/2020 del successivo 31 gennaio, nei giudizi di revisione riuniti nn. 4/19, 5/19, 6/19 e 1/20 R.G. App., introdotti dal ricorrente, la cui istanza ex art. 70 R.G. è stata rigettata, con applicazione della "sanzione" di cui all'art. 45, comma 9, R.G. (incameramento della tassa di accesso alla giustizia sportiva e condanna lo stesso al pagamento di € 500,00).

 

L'istante aveva richiesto al Giudice federale di seconde cure la revisione di quattro distinte decisioni rese nei suoi confronti nei suddetti giudizi nn. 4/19, 5/19, 6/19 e 1/20, con richiesta di proscioglimento per nullità assoluta ed insanabile delle medesime decisioni, contestando la legittimazione dei componenti dei collegi giudicanti.

 

Roscini chiede al Collegio di Garanzia:

 

1) In via principale: in accoglimento del presente ricorso, in riforma della decisione della CFA FCI del 28 gennaio u.s., di essere prosciolto senza rinvio da ogni incolpazione mossa a suo carico con le sentenze oggetto dei giudizi di revisione riuniti, in quanto emesse da Giudici privi di poteri statutari, poiché sprovvisti del necessario tesseramento al momento delle svolgimento delle proprie funzioni.

 

2) In via subordinata: in accoglimento del presente ricorso, di annullare la decisione della CFA FCI del 28 gennaio u.s., per palese violazione dell'art. 4, dell'art. 5, comma 9, dell'art. 7, dell'art. 19 e dell'art. 31 R.G. FCI, in relazione alla composizione del Collegio.

 

3) In via ulteriormente gradata: in accoglimento del presente ricorso, di annullare la decisione della CFA FCI del 28 gennaio u.s., per palese violazione degli artt. 4 e 1 dello Statuto FCI, ovvero per l'insufficiente e contraddittoria motivazione in merito all'obbligo di tesseramento dei Giudici Federali.

Archivio Attività Istituzionali

2021

  • GENNAIO

2020

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2019

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2018

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2017

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2016

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2015

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2014

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2013

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2012

  • DICEMBRE
  • NOVEMBRE
  • OTTOBRE
  • SETTEMBRE
  • AGOSTO
  • LUGLIO
  • GIUGNO
  • MAGGIO
  • APRILE
  • MARZO
  • FEBBRAIO
  • GENNAIO

2011

  • DICEMBRE
  • OTTOBRE