Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

molmenti Daniele newsL’Italia dello slalom è pronta. Ad Augsburg, in Germania, dal 10 al 13 maggio, gli azzurri della canoa italiana proveranno ad andare a caccia dei titoli europei in palio e soprattutto della qualificazione olimpica che, già acquisita nel K1 femminile e con Daniele Molmenti nel K1 maschile, manca invece nel C1 e nel C2.

La squadra azzurra si presenta a questo appuntamento con: Daniele Molmenti (Corpo Forestale dello Stato), campione europeo in carica, Omar Raiba e Andrea Romeo (Marina Militare) nel K1 maschile. Angela Prendin (CC Mestre) e Clara Giai Pron (CUS Torino) difenderanno invece i colori azzurri nel K1 femminile già qualificato a Londra, consapevoli del fatto che una buona prova all’europeo potrebbe essere determinante per volare a Londra e rappresentare l’Italia ai giochi. E’caccia aperta alla qualificazione olimpica invece nel C1 e nel C2. Nella canadese monoposto spazio a Stefano Cipressi (Marina Militare) e a Roberto Colazingari (CC Subiaco); nella canadese biposto invece in gara Andrea Benetti/Erik Masoero (Corpo Forestale dello Stato) e Pietro Camporesi/Niccolò Ferrari (CC Bologna).

Giovedì 10 maggio si inizia con le due run di qualifica per C1 donne, C1 uomini e K1 uomini. Nel pomeriggio semifinali delle prove a squadre per le stesse categorie. Venerdì 11 maggio prima parte della giornata riservata alle run di qualifica per K1 donne e C2; a seguire semifinali delle prove a squadre per le stesse categorie.

Sabato 12 maggio semifinali e finali per C1 donne, C1 uomini e K1 uomini. Domenica 13 maggio semifinali e finali per K1 donne e C2.

Per la qualificazione olimpica degli azzurri nel C1, dopo mondiale di Bratislava che ha assegnato 14 posti nazione (Francia, Germania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Spagna, Cina, Giappone, Polonia, Gran Bretagna, Slovenia, Kazakhistan, Sud Africa, Australia e Stati Uniti) all’Europa rimangono a disposizione ancora due posti. A contenderseli, oltre all’Italia ci saranno tra gli altri anche Russia, Grecia, Portogallo, Croazia, Svizzera e Bielorussia.

Nel C2 rimane invece un solo posto a disposizione per l’Europa: a contenderselo, oltre all’Italia anche Spagna, Austria, Belgio, Kazakhistan e Svizzera. Già qualificate invece Slovacchia, Francia, Gran Bretagna, Slovenia, Russia, Polonia, Repubblica Ceca, Germania, Cina, Australia e Stati Uniti.