Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Trofeo CONI - Generico

castagnetti_grande.jpgSi è spento improvvisamente a Verona, all'età di 66 anni, Alberto Castagnetti, CT della Nazionale italiana di nuoto e allenatore, tra gli altri, della campionessa olimpica e mondiale, Federica Pellegrini. Castagnetti aveva partecipato alle Olimpiadi di Monaco del 1972 e dal 1987 era commissario tecnico della Nazionale italiana di nuoto. Il Presidente Giovanni Petrucci e il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi hanno espresso il loro cordoglio. Queste le parole di Petrucci: "Sono choccato, incredulo, fatico a trovare le parole. In questo drammatico momento il mio primo pensiero è rivolto alla famiglia, alla quale a nome dello sport italiano porgo le più sentite condoglianze. Poi non è un mistero che Castagnetti era una persona che stimavo come uomo e come tecnico. Non sono io a dover ricordare i suoi successi e le medaglie che ha regalato allo sport italiano che sono sotto gli occhi di tutti. Oggi abbiamo perso un campione al quale tutti dobbiamo riconoscenza per le emozioni che ci ha regalato. Addio Alberto, ci mancherai". Questo il pensiero di Pagnozzi: "Mi mancherà non tanto il tecnico quanto l’uomo. Castagnetti era una persona con la quale era piacevole conversare di tanti argomenti, non soltanto di sport. E’ stato un genio da Commissario Tecnico e ci ha fatto gioire come nessun altro nella storia del nuoto. Avevamo tanti progetti per il futuro, tante idee da sviluppare. Con la sua improvvisa scomparsa, Alberto lascia un vuoto incolmabile nel CONI, nella Federazione, nei suoi atleti. E noi che gli abbiamo voluto bene ci sentiamo tutti più soli". Roma, 12 ottobre 2009 Vai alla fotogallery