Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, nel procedimento disciplinare a carico dell’atleta Jamel Chatbi, tesserato FIDAL, visti gli artt. 2.4, 4.3.3 e 4.7.1 delle vigenti NSA, ha squalificato lo stesso per 2 anni e 8 mesi, a decorrere dall’8 agosto 2016 e con scadenza al 7 aprile 2019. Chatbi è stato condannato anche al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00.

 

Nel procedimento disciplinare a carico di Agostino Turriciano, tesserato FIPE, visti gli artt. 2.3 e 4.3.1 delle vigenti NSA, ha inflitto all’atleta la sanzione della squalifica per 4 anni, a decorrere dal 3 novembre 2016 e con scadenza al 2 novembre 2020 e lo ha condannato al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00.

 

Nel procedimento disciplinare a carico dell’atleta Mattia Terenzi, tesserato FCI, visti gli artt. 2.1 e 4.2.1 delle vigenti NSA, gli ha inflitto la sanzione della squalifica per 4 anni, a decorrere dal 3 novembre 2016 e con scadenza al 2 settembre 2020, dedotto il presofferto. Il TNA ha disposto, inoltre, l’invalidazione dei risultati eventualmente conseguiti a partire dal 29 maggio 2016 e la condanna dell’atleta al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00.

 

Nel procedimento disciplinare a carico dell’atleta Cristian Severini, tesserato ASI, visti gli artt. 2.1 e 4.2.1 delle vigenti NSA, gli ha inflitto la sanzione della squalifica per 4 anni, a decorrere dal 3 novembre 2016 e con scadenza al 2 settembre 2020, dedotto il presofferto. Ha disposto, inoltre, l’invalidazione dei risultati eventualmente conseguiti a partire dal 29 maggio 2016 e ha condannato l’atleta al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00.

 

Nel procedimento disciplinare a carico dell’atleta Ignazio Gnocchi, tesserato CSI, visti gli artt. 2.1 e 4.2.1 delle vigenti NSA, gli ha inflitto la sanzione della squalifica per 4 anni, a decorrere dal 3 novembre 2016 e con scadenza al 2 settembre 2020, dedotto il presofferto e ha disposto l’invalidazione dei risultati eventualmente conseguiti a partire dal 29 maggio 2016. L’atleta è stato condannato al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfetariamente in euro 378,00.