Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Quattro barche azzurre superano il secondo turno dei Mondiali di canottaggio in corso a Monaco e vanno avanti. In finale il due con di Francesco Gabriele, Valerio Massimo e Gianluca Barattolo, in semifinale il singolo pesi leggeri di Valentina Galmarini, il quattro senza di Carlo e Niccolò Mornati, Alessio Sartori e Lorenzo Carboncini e il singolo senior di Gabriella Bascelli, questi ultimi due armi (specialità olimpiche) ad un passo dalla qualificazione per i Giochi di Pechino.
Il quattro senza si è mantenuto al comando sino ai 1500 metri, poi ha permesso alla Slovenia di precederlo sul traguardo. Vicino il pass per i Giochi 2008 (sono rimasti in corsa 12 equipaggi, si qualificano i primi 11).
La gara della singolista Bascelli riservava un colpo di scena maturato nel dopo gara. L’ucraina Spiryukhova, che era giunta terza davanti proprio all’azzurra, veniva infatti retrocessa al sesto posto dopo che i giudici di controllo avevano riscontrato che la sua imbarcazione era di 200 grammi al di sotto dei limiti minimi del peso. L’azzurra tornata ora alle gare dopo un lungo stop per il grave incidente stradale è scalata così al terzo posto vedendosi spalancare le porte d’accesso alla semifinale e riaprire uno spiraglio imprevisto verso la qualificazione olimpica (passano 9 delle 12 rimaste in corsa nel Mondiale). Gli altri due risultati positivi per il remo azzurro sono arrivati da due specialità non olimpiche: il singolo della peso leggero Galmarini, seconda sul traguardo dietro alla Svizzera, e il "due con" approdato alle finali di sabato.
Eliminate le altre barche scese in acqua oggi: il singolo di Piergiorgio Negrini (6°); il due senza uomini di Sergio Canciani e Lorenzo Porzio (4°), quello femminile di Simona Roccarina e Samantha Molina (4°); e il doppio di Jean Smerghetto e Simone Venier (5°).
L’Italia si è distinta anche negli Adaptive vincendo il recupero col singolista Simone Miramonti, promosso così in semifinale e giungendo terza con Agnese Moro; quest’ultima è stata eliminata ma se si piazzerà nei primi due posti della finale B potrà egualmente qualificarsi per le Paralimpiadi 2008. Domani, seconda e ultima giornata dei recuperi, scendono in acqua doppio pesi leggeri uomini e donne, quattro senza pesi leggeri uomini, quattro di coppia pesi leggeri donne e l’otto senior nel quale il dt Coppola ha apportato una variazione nell’assegnazione dei carrelli promuovendo Raffaello Leonardo nuovo capovoga. Questa la nuova composizione dell’equipaggio: Leonardo, Agamennoni, Palmisano, Dentale, Loriato, Pinton, Tramontano, De Vita, timoniere Iannuzzi.