Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

palazzoh_93daec.jpgSi svolgerà domani mattina ad Aigle (Svizzera) l’annunciato incontro tra il CONI e la Federazione Internazionale di Ciclismo (UCI). Il vertice, concordato al termine di uno scambio di lettere tra il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, e il Presidente dell’UCI, Pat McQuaid, avvenuto nello scorso mese di giugno, è stato fissato nella sede della Federazione Internazionale. La delegazione italiana è composta da cinque persone: Fabio Pigozzi, componente della Giunta Nazionale e Vicepresidente della Commissione Antidoping CONI, Luigi Frati, Presidente Commissione Antidoping CONI, Francesco Botré, Direttore Laboratorio di Roma, Guido Valori, legale CONI, e Marco Arpino, Dirigente CONI Antidoping. A rappresentare l’UCI ci sarà una delegazione di esperti medici, giuridici e dal manager del Dipartimento Antidoping. Tra i principali temi di discussione che verranno affrontati figurano anche le problematiche legate all’interazione tra l’UCI e il CONI in materia di conduzione dei controlli antidoping, le tipologie di analisi di laboratorio, la gestione dei risultati, i procedimenti disciplinari e le esenzioni ai fini terapeutici.

Roma, 28 agosto 2007