Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

CONI / LA RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE (agc) - Si é tenuta questa mattina al Foro Italico la 933^ riunione della Giunta Nazionale del CONI che ha iniziato i lavori approvando il verbale del 20 luglio. In apertura la Giunta ha ascoltato la relazione del Presidente della FIGC, Carraro (accompagnato dal Segretario Federale Ghirelli e dagli avvocati Gentile, Medugno e Milella) sulle vicende calcistiche oggetto di discussione nel corso dell’estate. Dopo una discussione ampia, approfondita e unanime, la Giunta (il presidente Carraro è uscito dalla Sala al momento della votazione) ha preso atto della relazione che, tra l’altro, ha posto l’accento sul positivo esito per la FIGC di quasi il 90% dei giudizi emessi dai vari organi di giurisdizione competenti (Camera di Arbitrato, Tar del Lazio e Consiglio di Stato). In ordine alle diffide ricevute dal CONI dalle Società F.C. Bologna 1909 SpA, Napoli Soccer SpA, Salernitana Sport SpA e Calcio Como srl, la Giunta ha dato incarico agli avvocati Giulia Bongiorno e Alberto Angeletti di valutare se queste Società non abbiano integrato reati penalmente perseguibili. Lo stesso avvocato Bongiorno ha spiegato: “Il CONI, per tutelare l’immagine dello sport italiano, ha deciso di passare da una difesa passiva ad una difesa attiva. D’ora in avanti esposti, denunce, diffide e querele ricevute avranno due sbocchi. Nel primo caso, qualora venissero riscontate ipotesi di reato, immediata trasmissione al Tribunale, con la costituzione nel giudizio da parte del CONI; nel secondo caso, qualora si rilevassero reati di minacce, violenza privata, estorsione, e quant’altro penalmente perseguibile, immediata trasmissione alla Procura della Repubblica per il seguito di competenza”. L’avvocato Angeletti ha aggiunto: “La Giunta ha rilevato che i criteri di controllo da parte del CONI sono stati totalmente rispettati”. La Giunta ha affrontato anche la tematica relativa alla candidatura dell’Italia ai Giochi Olimpici Estivi del 2016. Il Presidente Petrucci ha informato la Giunta di aver ricevuto le due candidature formali di Roma e Milano, con la lettera dei rispettivi Sindaci. La Giunta ha espresso soddisfazione per questo interessamento e ha dato mandato al Presidente, che si avvarrà del Segretario Generale, Pagnozzi, di costituire un gruppo di lavoro che valuti ed indichi alle due città quali sono gli adempimenti necessari per la realizzazione del dossier della candidatura. Entro la fine del 2005 il Consiglio Nazionale del CONI sarà chiamato a decidere la città che l’Italia vorrà candidare. La Giunta ha deciso all’unanimità di rilanciare i Giochi della Gioventù, senza andare in contrasto con i Giochi Sportivi Studenteschi, magari integrando le due manifestazioni e d’intesa col M.I.U.R. E’ stato anche definito che il 22 dicembre ( a – 50 giorni dai Giochi di Torino 2006) verrà celebrata a Roma per il secondo anno consecutivo, nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella, la Messa degli Sportivi, per la quale il CONI ha già ottenuto l’adesione del Cardinale Camillo Ruini che sarà il celebrante. Per quanto riguarda l’attività delle Federazioni Sportive Nazionali, la Giunta ha anche affrontato la problematica relativa alla richiesta economica di un’agenzia nei confronti della Federazione Italiana Tennis per consentire ad un gruppo di azzurri di disputare la Coppa Davis. La Giunta ha ritenuto tale richiesta inurbana, inelegante e contro ogni spirito di buon senso, manifestando solidarietà al Presidente della FIT. Sono stati esaminati i risultati delle manifestazioni internazionali più rilevanti dell’estate, con complimenti al Nuoto, Pentathlon, Canoa, Canottaggio, Golf, oltre al Calcio sia per l’Under 21 che per le qualificazioni Mondiali della Nazionale maggiore. E’ stato deciso di appoggiare la FIPAV nella candidatura dell’Italia ai Campionati Mondiali di Pallavolo 2010. Per l’Antidoping, la Giunta ha deliberato la costituzione di un gruppo di lavoro, coordinato dal Segretario Generale e che sia di supporto al Coordinamento delle Attività Antidoping per affrontare le problematiche relative alle norme antidoping. La Giunta, dopo aver discusso tutta una serie di altri temi a carattere organizzativo ed amministrativo ed aver assunto le relative delibere, ha chiuso i lavori alle ore 12.30.CONI / LA RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE (agc) - Si é tenuta questa mattina al Foro Italico la 933^ riunione della Giunta Nazionale del CONI che ha iniziato i lavori approvando il verbale del 20 luglio. In apertura la Giunta ha ascoltato la relazione del Presidente della FIGC, Carraro (accompagnato dal Segretario Federale Ghirelli e dagli avvocati Gentile, Medugno e Milella) sulle vicende calcistiche oggetto di discussione nel corso dell’estate. Dopo una discussione ampia, approfondita e unanime, la Giunta (il presidente Carraro è uscito dalla Sala al momento della votazione) ha preso atto della relazione che, tra l’altro, ha posto l’accento sul positivo esito per la FIGC di quasi il 90% dei giudizi emessi dai vari organi di giurisdizione competenti (Camera di Arbitrato, Tar del Lazio e Consiglio di Stato). In ordine alle diffide ricevute dal CONI dalle Società F.C. Bologna 1909 SpA, Napoli Soccer SpA, Salernitana Sport SpA e Calcio Como srl, la Giunta ha dato incarico agli avvocati Giulia Bongiorno e Alberto Angeletti di valutare se queste Società non abbiano integrato reati penalmente perseguibili. Lo stesso avvocato Bongiorno ha spiegato: “Il CONI, per tutelare l’immagine dello sport italiano, ha deciso di passare da una difesa passiva ad una difesa attiva. D’ora in avanti esposti, denunce, diffide e querele ricevute avranno due sbocchi. Nel primo caso, qualora venissero riscontate ipotesi di reato, immediata trasmissione al Tribunale, con la costituzione nel giudizio da parte del CONI; nel secondo caso, qualora si rilevassero reati di minacce, violenza privata, estorsione, e quant’altro penalmente perseguibile, immediata trasmissione alla Procura della Repubblica per il seguito di competenza”. L’avvocato Angeletti ha aggiunto: “La Giunta ha rilevato che i criteri di controllo da parte del CONI sono stati totalmente rispettati”. La Giunta ha affrontato anche la tematica relativa alla candidatura dell’Italia ai Giochi Olimpici Estivi del 2016. Il Presidente Petrucci ha informato la Giunta di aver ricevuto le due candidature formali di Roma e Milano, con la lettera dei rispettivi Sindaci. La Giunta ha espresso soddisfazione per questo interessamento e ha dato mandato al Presidente, che si avvarrà del Segretario Generale, Pagnozzi, di costituire un gruppo di lavoro che valuti ed indichi alle due città quali sono gli adempimenti necessari per la realizzazione del dossier della candidatura. Entro la fine del 2005 il Consiglio Nazionale del CONI sarà chiamato a decidere la città che l’Italia vorrà candidare. La Giunta ha deciso all’unanimità di rilanciare i Giochi della Gioventù, senza andare in contrasto con i Giochi Sportivi Studenteschi, magari integrando le due manifestazioni e d’intesa col M.I.U.R. E’ stato anche definito che il 22 dicembre ( a – 50 giorni dai Giochi di Torino 2006) verrà celebrata a Roma per il secondo anno consecutivo, nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella, la Messa degli Sportivi, per la quale il CONI ha già ottenuto l’adesione del Cardinale Camillo Ruini che sarà il celebrante. Per quanto riguarda l’attività delle Federazioni Sportive Nazionali, la Giunta ha anche affrontato la problematica relativa alla richiesta economica di un’agenzia nei confronti della Federazione Italiana Tennis per consentire ad un gruppo di azzurri di disputare la Coppa Davis. La Giunta ha ritenuto tale richiesta inurbana, inelegante e contro ogni spirito di buon senso, manifestando solidarietà al Presidente della FIT. Sono stati esaminati i risultati delle manifestazioni internazionali più rilevanti dell’estate, con complimenti al Nuoto, Pentathlon, Canoa, Canottaggio, Golf, oltre al Calcio sia per l’Under 21 che per le qualificazioni Mondiali della Nazionale maggiore. E’ stato deciso di appoggiare la FIPAV nella candidatura dell’Italia ai Campionati Mondiali di Pallavolo 2010. Per l’Antidoping, la Giunta ha deliberato la costituzione di un gruppo di lavoro, coordinato dal Segretario Generale e che sia di supporto al Coordinamento delle Attività Antidoping per affrontare le problematiche relative alle norme antidoping. La Giunta, dopo aver discusso tutta una serie di altri temi a carattere organizzativo ed amministrativo ed aver assunto le relative delibere, ha chiuso i lavori alle ore 12.30.

TORINO 2006 / GIOVEDI’ CONFERENZA STAMPA A MENO 150 GIORNI

(agc) - Meno centocinquanta. E’ questo uno dei primi tre appuntamenti che scandiranno la marcia di avvicinamento verso Torino 2006. Giovedì 15 settembre si terrà una conferenza stampa sul tema “Meno 150 giorni: risultati, appuntamenti e sfide verso i XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006”. L’incontro con i giornalisti è fissato alle ore 11 al Salone d’Onore del CONI a Roma. Interverranno il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, il Presidente di TOROC, Valentino Castellani e il Sottosegretario di Stato con delega allo Sport, Mario Pescante. A presentare l’evento, realizzato in collaborazione con la Città di Torino, la Provincia di Torino, la Regione Piemonte e Sviluppo Italia, è stata chiamata Simona Ventura.NOTA PER LE REDAZIONI / PARCHEGGI STADIO OLIMPICO (agc) - Si comunica che giovedì 15 settembre, in occasione della partita di Coppa Uefa Roma-Aris Salonicco, e domenica 18 settembre, in occasione della partita di campionato Lazio-Treviso, restano ancora provvisoriamente validi i “parcheggi stampa” rilasciati per la stagione 2004-2005. I possessori di “parcheggi stampa”, con l’indicazione “Via Franchetti” e “Stadio dei Marmi”, dovranno parcheggiare gli autoveicoli in Via dei Gladiatori al parcheggio contrassegnato dall’indicazione “Autorità 1”.TORINO 2006/ IL 27 NOVEMBRE SI ACCENDE LA FIAMMA DI OLIMPIA Il Comitato Olimpico greco ha annunciato che la fiaccola olimpica dei XX Giochi Invernali Torino 2006 verrà accesa nell'antica Olimpia, presso il tempio di Giunone, il 27 novembre alle ore 12.30. Da Olimpia il “sacro fuoco”, dopo un tour in terra greca, sarà trasferito a Roma il 7 dicembre. Il giorno seguente al Quirinale il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi consegnerà la fiaccola al primo tedoforo, l'olimpionico di maratona ad Atene, Stefano Baldini, per iniziare il suo viaggio, attraverso le 60 località di tutta Italia, fino a giungere a Torino il 9 febbraio 2006, un giorno prima della cerimonia d’apertura dei Giochi. Saranno circa 10.000 tedofori a condurre per le strade e le piazze della penisola e delle isole la fiamma olimpica. Il percorso e le altre informazioni sulla iniziativa sul sito di Torino 2006 www.fiammaolimpica.it/

ANTIDOPING / LA RIUNIONE DEL NUOVO GRUPPO DI LAVORO CHE SUPPORTA IL COORDINAMENTO

Si è svolta oggi pomeriggio, nella Sala Giunta del CONI, la prima riunione del gruppo di lavoro di supporto al Coordinamento delle Attività Antidoping per l’implementazione del codice WADA. I lavori si svolgono con il coordinamento del Segretario Generale del CONI, Raffaele Pagnozzi, e vengono guidati dal vicepresidente della FIGC, Innocenzo Mazzini. Nel corso della riunione sono state tracciate le linee guida per le informazioni sui “luoghi di permanenza dell’atleta” (whereabouts) e quelle relative ai gruppi registrati ai fini dei controlli (RTP), così come richiesto dalla WADA nel nuovo Codice Mondiale Antidoping. Tale gruppo di lavoro è stato costituito con delibera dalla Giunta Nazionale del CONI il 9 settembre scorso, al fine di favorire un’analisi delle problematiche inerenti all’attuazione e all’impatto delle normative Antidoping elaborate dalla WADA, con particolare riferimento al settore dello sport professionistico e dei gruppi sportivi Militari e Corpi dello Stato e in linea con le misure previste dal Codice approvato con Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003

NOTA PER LE REDAZIONI / PARCHEGGI STAMPA STAGIONE 2005-2006: DAL 23 SETTEMBRE LA DISTRIBUZIONE

(agc) - Si comunica che a partire da domani, venerdì 23 settembre, avrà inizio la distribuzione dei “parcheggi stampa” per la stagione calcistica 2005-2006 per lo Stadio Olimpico. Per la distribuzione, presso l'Ufficio Comunicazione e Rapporti Media al CONI, saranno osservati i seguenti orari: venerdì 23 settembre dalle 10 alle 19; sabato 24 settembre dalle 10 alle 13; da lunedì 25 settembre, tutti i giorni (sabato, domenica e festivi esclusi) dalle 10 alle 19. Gli interessati sono pregati di attenersi agli orari sopra indicati.

ORIENTAMENTO / COPPA DEL MONDO A SUBIACO, GIOVEDI' LA PRESENTAZIONE

(agc) - La finale della Coppa del Mondo di Corsa Orientamento 2005 si svolgerà a Subiaco (Roma) dal 2 al 9 ottobre e sarà organizzata dalla Federazione Italiana Sport Orientamento, disciplina sportiva associata al CONI. La conferenza stampa di presentazione dell'evento è stata fissata per giovedì 29 settembre 2005, a Roma, con inizio alle ore 10.30. Alla cerimonia, che si svolgerà alla Sala Rossa, situata al primo piano delle Piscine del Foro Italico (Largo de Bosis), interverrà tra gli altri il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci. Al termine della conferenza stampa verrà effettuata una breve dimostrazione di orienteering nella zona antistante lo Stadio Olimpico.

CONI/ GIOVEDI’ LA FIRMA DEL PROTOCOLLO CON L’UPI Giovedì 29 settembre 2005,alle ore 12,nel Salone d’Onore del Coni avrà luogo una conferenza stampa sul tema : “ L’UPI e il CONI insieme per lo sport : nasce una nuova alleanza al servizio dei cittadini”.Il Presidente del CONI ,Giovanni Petrucci e il Presidente dell’UPI ,Fabio Melilli ,nell’occasione illustreranno alla stampa i contenuti del Protocollo d’intesa Upi e Coni per promuovere lo sport e i servizi sportivi per i cittadini. Nel documento ,tra l’altro,si stabilisce l’impegno a realizzare nuovi impianti ,a organizzare corsi di formazione professionale per dirigenti e operatori ,a definire una campagna promozionale diretta ai bambini delle scuole elementari. Nel corso della conferenza stampa saranno inoltre diffusi i dati della ricerca realizzata dal Cnel con la collaborazione dell’Upi ,che disegna lo stato dello sport in Italia dal punto di vista economico ,sociale e nei rapporti con le istituzioni,e i dati di una ricerca realizzata dall’Upi sulle Province e lo sport.CONI SERVIZI / CONFERENZA STAMPA E FIRMA DEL PROTOCOLLO D’INTESA PER IL RECUPERO E LA VALORIZZAZIONE DEL FORO ITALICO

Domani, mercoledì 28 settembre alle ore 12.00 presso la Sala delle Bandiere in Campidoglio, il Comune di Roma, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio, la Regione Lazio e la CONI Servizi, firmeranno il protocollo d’intesa, che dà il via al programma di recupero e valorizzazione del Foro Italico. Alla firma saranno presenti il Sindaco di Roma Walter Veltroni, il Presidente di CONI Servizi, Giovanni Petruccci, l’Amministratore Delegato, Raffaele Pagnozzi, il Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo e il Direttore Regionale per i Beni Culturali e paesaggistici del Lazio, Luciano Marchetti. Nell’occasione sarà presentato alla stampa il piano di riqualificazione, che restituirà ai cittadini una delle più antiche e prestigiose aree polisportive d’Italia.

CONI SERVIZI / FIRMA DEL PROTOCOLLO D'INTESA, AVVIATO IL RECUPERO E LA VALORIZZAZIONE DEL FORO ITALICO

Cinque milioni di visitatori all’anno, circa 400 nuovi posti di lavoro, 80 milioni di euro di investimenti complessivi, oltre 13 milioni di euro di margine operativo, queste alcune delle cifre a regime del programma di recupero e valorizzazione del Foro Italico che prende il via oggi con la firma del Protocollo di intesa tra il Comune di Roma, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio, la Regione Lazio e la CONI Servizi. Nella Sala delle Bandiere del Campidoglio il Sindaco di Roma Walter Veltroni, il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, il Direttore Regionale per i Beni Culturali e paesaggistici del Lazio, Luciano Marchetti, il Presidente della CONI Servizi spa Giovanni Petrucci hanno siglato l’intesa che nei prossimi anni farà del Foro Italico un’area unica nel panorama nazionale ed internazionale, dedicata allo sport alla cultura e al tempo libero.

Il programma di valorizzazione prevede importanti interventi per il recupero architettonico e paesaggistico dell’intera area, che dal luglio scorso è stata assegnata alla CONI Servizi dal Ministero dell’Economia, una serie di iniziative volte ad ampliare ed ottimizzare l’utilizzo delle strutture sportive e a sviluppare una offerta complementare allo sport in grado di incrementare ulteriormente la capacità attrattiva. Il programma di riqualificazione, a cui hanno dato il loro contributo numerosi organismi istituzionali e associazioni interessate, si articola in cinque moduli principali di intervento: il portale Sud (con il Museo dello Sport, il Centro Servizi e l’accesso alla nuova area pedonale) il complesso del Tennis (con il nuovo Circolo e il nuovo Centrale che sarà oggetto di concorso internazionale) il Complesso delle Piscine (con il Centro Fitness e Benessere, il Ristorante panoramico, il mini lido estivo), il Sistema dei percorsi pedonali e dei Parcheggi (con la riqualificazione degli spazi verdi, la creazione di aree commerciali ipogee, i nuovi parcheggi sotterranei, il restauro dei viali e dei beni artistici), lo Stadio Olimpico (con importanti interventi di riqualificazione, arricchimento di servizi e di adeguamento alle norme “antiviolenza”).

Il Foro Italico è stato costruito tra il 1928 e il 1938. Nei suoi impianti si sono svolte le manifestazioni internazionali più importanti: dai Giochi Olimpici del 1960 ai Campionati europei (1968 e1980) e Mondiali (1990) di calcio, dagli Europei (1974) ai Mondiali (1987) di atletica, agli Europei (1983) e Mondiali di nuoto (1994 e 2009). Sui campi di Tennis, dove dal 1 ottobre prossimo sarà aperto il nuovo Circolo, è di casa da 55 anni il prestigioso torneo ATP Masters Series. Statue, mosaici, edifici monumentali e di grande rilevanza architettonica hanno nel tempo fatto da cornice ai numerosi eventi culturali (concerti, mostre, spettacoli).

Anche per questi precedenti, il Nuovo Piano Regolatore del Comune di Roma ha riconosciuto l’unicità e la rilevanza del complesso del Foro Italico e lo ha inserito nella Città Storica come “Caposaldo architettonico e urbano”. Il Complesso del Foro Italico-Farnesina è parte dell’ambito di Programmazione strategica del NPRG denominato “Flaminio-Fori-Eur”, con particolare riferimento alle funzioni culturali, dello spettacolo, congressuali ed espositive, del turismo e del tempo libero”. Il Foro Italico costituisce inoltre uno dei sistemi del Progetto Urbano Flaminio Foro Italico di cui è stata completata la prima fase di elaborazione e che individua una serie di interventi di riqualificazione fra i quali: la realizzazione della Passeggiata delle Arti, con la ormai prossima costruzione del Ponte della Musica e la riqualificazione di Via Guido Reni; la riqualificazione di Piazza M.llo Giardino, con ampliamento degli spazi pedonali a conclusione dell’asse Via Guido Reni – Ponte della Musica ed in corrispondenza della testata sud del Foro Italico; la riconfigurazione morfologica e funzionale dell’area di Piazza Mancini, cerniera urbana di connessione tra il Foro Italico e il Flaminio; il recupero e la riqualificazione del complesso del Villaggio Olimpico.

CONI SERVIZI / COMUNICATO SULLO STADIO OLIMPICO In riferimento a quanto affermato oggi dal Presidente della S.S. Lazio, Claudio Lotito, la Coni Servizi fa rilevare quanto segue: 1)  in base a quello che possono constatare sia gli spettatori che settimanalmente si recano allo stadio sia i rappresentanti dei media, l’Olimpico dispone della prevista agibilità; 2)  Lo Stadio Olimpico è in una fase avanzata dei lavori di adeguamento sulla base della normativa antiviolenza prevista dal Decreto Pisanu; 3)  Nei termini previsti dal Decreto Pisanu, entro la fine di febbraio 2006, saranno terminati tutti i lavori di adeguamento. Roma, 28 settembre 2005MEDICO SPORTIVA/ RITA LEVI MONTALCINI MEMBRO D’ONORE DELLA FMSI

Il Premio Nobel per la medicina, professoressa Rita Levi Montalcini, sarà insignita del titolo di Socio Onorario della Federazione Italiana Medico Sportiva dal Presidente FMSI Maurizio Casasco, nel corso una cerimonia che si terrà a Roma martedì 4 ottobre alle ore 11.00 presso il Salone d’Onore del Coni (Largo Lauro de Bosis, 15 Foro Italico). L’illustre ricercatrice, membro delle più prestigiose Accademie scientifiche internazionali, da sempre impegnata con i suoi studi al miglioramento della salute dei giovani, è un modello e un punto di riferimento di grande importanza per  tutta l’organizzazione medico sportiva.

CONI / FIRMATO OGGI IL PROTOCOLLO D’INTESA CON L’UPI (agc) - Il Presidente del Coni, Giovanni Petrucci, e il Presidente dell’UPI (Unione delle Province Italiane), Fabio Melilli, hanno firmato oggi un protocollo d’intesa per promuovere lo sport e i servizi sportivi per i cittadini. Alla cerimonia erano presenti il Segretario Generale del CONI, Raffaele Pagnozzi, i Membri della Giunta CONI, Michele Barbone e Marcello Marchioni, il Presidente della F.M.S.I., Maurizio Casasco, e Giorgio Brandolin, Presidente della Provincia di Gorizia e componente del coordinamento degli assessori allo sport dell’UPI. Il protocollo firmato oggi assume una duplice importanza: 1) dal punto di vista dei contenuti specifici, per i servizi che si intendono offrire o potenziare, sia all’ utenza sportiva che ai Comuni e ai cittadini. 2) dal punto di vista politico-strategico, in quanto con questo protocollo si intende riavviare e sistematizzare il rapporto tra CONI, quale ente esponenziale dell’organizzazione sportiva, ed enti locali territoriali. Un rapporto che a volte si è rivelato difficile, ma che è essenziale rendere stabile per attuare una politica sportiva sempre più rispondente alle effettive esigenze del territorio. Sotto l’aspetto dei contenuti il protocollo non si limiterà alla naturale collaborazione nel settore dell’impiantistica sportiva, che ovviamente resta fondamentale, in quanto condizione basilare per lo svolgimento dell’attività sportiva a tutti i livelli, dallo sport di vertice allo sport per tutti, ma abbraccerà tematiche altrettanto vitali per una equilibrata diffusione della pratica sportiva: dalla formazione dei dirigenti e operatori sportivi alla medicina dello sport (in collaborazione con la FMSI), delle campagne educative alla raccolta degli strumenti conoscitivi, in particolare attraverso la creazione degli osservatori sportivi provinciali, un reale servizio informativo accessibile a tutti riguardante l’intero universo sportivo territoriale. In un quadro politico più generale il Protocollo rappresenta il primo significativo traguardo del processo di collaborazione tra organizzazione sportiva e istituzioni territoriali. E’ stato auspicato che a questo protocollo faccia presto seguito quello con l’ANCI, in fase di avanzata predisposizione, per poi giungere ad un Atto di intesa con le Regioni che aggiorni quello siglato nel 1994 e che offra un quadro generale di riferimento e di certezza per tutti i soggetti che operano nel mondo dello sport, nell’ambito delle rispettive competenze.

CONI / LUTTO PER LA SCOMPARSA DEL PRESIDENTE ONORARIO, RENZO NOSTINI

Si è spento questa notte a Roma il Presidente Onorario del CONI, Renzo Nostini. Aveva 91 anni. Era nato a Roma il 27 maggio 1914.

La camera ardente verrà allestita al CONI, nella Sala dei Presidenti, lunedì 3 ottobre, a partire dalle ore 10 e sarà aperta fino alle ore 9 di martedì 4 ottobre. I funerali saranno celebrati martedì 4 ottobre alle ore 10, presso la Chiesa di Cristo Re in Viale Mazzini.

Il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci - con il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, i membri di Giunta e di Consiglio Nazionale -, facendosi interprete dei sentimenti di rimpianto e di cordoglio di tutto lo sport italiano, partecipa al dolore della famiglia per la scomparsa di Renzo Nostini, storico testimone e difensore degli ideali e della tradizione olimpica, Collare d'oro al merito sportivo, atleta di grande valore anche in discipline diverse dalla sua amatissima scherma, dirigente che ha ricoperto con competenza e passione cariche ai massimi livelli nazionali ed internazionali.

La scheda di Nostini

Renzo Nostini è nato a Roma il 27 maggio del 1914, anche se all'anagrafe la data dei suoi natali risulta il 1° giugno. Laureato in ingegneria, imprenditore e costruttore, è stato presidente dell'Assistal (l'Associazione Installatori). Avviato alla scherma fin da bambino con il fratello Giuliano (il suo primo maestro fu Luigi Fabrizi) ha vinto complessivamente 7 titoli mondiali tra il 1937 e il 1955 (fioretto individuale 1950, fioretto a squadre 1937, 938, 1949, 1955, sciabola  a squadre 1949, 1950), 4 medaglie d’argento ai Giochi Olimpici (fioretto e sciabola a squadre 1948 e 1952), oltre a 7 medaglie d’argento ai campionati mondiali, 2 medaglie d’oro, 1 d’argento e 1 di bronzo ai Campionati Mondiali Universitari e numerose volte campione d’Italia a squadre sempre nelle due armi con il circolo Carlo Pessina di Roma mentre nel 1953 ottenne il titolo nazionale individuale di fioretto. Atleta versatile ha ottenuto successi anche nel nuoto, vincendo alcuni titoli italiani con le staffette della SS Lazio, per la stessa società è sceso in acqua anche nei campionati di massima divisione di pallanuoto. Anche per questo è stato presidente della Lazio Nuoto fin dal 1950, carica ricoperta fino alla sua scomparsa. Giocatore della Rugby Roma è stato anche in questo caso presidente della stessa società e vicepresidente della Federazione Italiana Rugby. Completa il suo curriculum di atleta la sua partecipazione nel pentathlon disciplina per la quale venne selezionato per i Giochi Olimpici di Berlino 1936. Tra i suoi incarichi dirigenziali è stato il primo presidente del CUSI nel 1947 e uno dei fondatori dell’organismo mondiale universitario (FISU) di cui è stato vicepresidente. Nel 1959 ha fatto parte del comitato di gestione della Federazione Italiana Scherma insieme a Gastone Darè ed Edoardo Mangiarotti. Nel 1961 è stato eletto per la prima volta Presidente della Federazione Scherma carica confermatagli per 32 anni (fino al 1993). Nel 1970 è stato nominato membro d’Onore della Federazione Internazionale di Scherma (FIE). Membro di Giunta Esecutiva del CONI dal 27 aprile 1965, nel 1967 è stato eletto per la prima volta vicepresidente del CONI, confermato fino al 3 maggio 1973,  è tornato alla vicepresidenza il 28 aprile del 1989 fino al 30 giugno del 1993. Tra le numerose onorificenze ricevute gli sono state conferite la medaglia d’oro al valore atletico e la stella d’oro al merito sportivo. Nel 1984 il CIO lo ha insignito dell’Ordine Olimpico d’Argento. E’ stato nominato Presidente Onorario del CONI dal Consiglio Nazionale il 28 aprile 1994. Il 12 febbraio 2004 ha ricevuto il Collare d'Oro al merito sportivo al Quirinale dalle mani del Capo dello Stato, Carlo Azeglio Ciampi.GIOCHI OLIMPICI / MERCOLEDI’ LA PRESENTAZIONE DELLA COMMISSIONE DI VALUTAZIONE PER IL 2016

Mercoledì 5 ottobre, alle ore 12.00, nel Salone d’Onore al Foro Italico, il presidente del CONI, Giovanni Petrucci, il vice presidente, Luca Pancalli, ed il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, saranno a disposizione della stampa per illustrare le regole fissate da una commissione ad hoc costituita per la valutazione delle candidature italiane ai Giochi Olimpici 2016. Nella stessa occasione sono stati invitati ad essere presenti i sindaci di Milano e Roma, Gabriele Albertini e Walter Veltroni, ai quali saranno consegnati i questionari che dovranno essere compilati e restituiti al CONI nel termine previsto di sessanta giorni. La decisione ultima sulla scelta della città italiana da presentare al CIO come candidata sarà presa entro la fine dell’anno dal Consiglio Nazionale del CONI

GIOCHI OLIMPICI / PRESENTATA LA COMMISSIONE CANDIDATURE 2016, CONSEGNATA LA DOCUMENTAZIONE A MILANO E ROMA

Photogallery

Questa mattina, al Salone d’Onore del CONI, è stata presentata ufficialmente alla stampa la Commissione Candidature per la valutazione in vista dei Giochi Olimpici 2016. I componenti della Commissione, oltre al presidente del CONI, Giovanni Petrucci, al vice-presidente e presidente del Cip, Luca Pancalli, e al Segretario Generale del CONI, Raffaele Pagnozzi, sono: Bruno Grandi (Presidente Federazione Internazionale Ginnastica), Franco Arese (Presidente Fidal), Maurizio Casasco (Presidente Fmsi), Renato Di Rocco (Presidente Fci), Fausto Maifredi (Presidente Fip), Matteo Pellicone (Presidente Fijlkam), Mario Scarzella (Ppresidente Fitarco), Raimondo Astarita (Direttore comunicazione e advertising Poste Italiane SpA), Luciano Barra (Vice Direttore Torino 2006), Novella Calligaris (Medagliata olimpica e giornalista Rai News 24), Enrico Carbone (Responsabile struttura tecnica internazionale), Giuseppe Fiaschetti (Amministratore unico GFF Event), Enzo Manes (Presidente Intek), Roberto Fabbricini (Direttore sport e Preparazione Olimpica CONI) e Rossana Ciuffetti (Dirigente ufficio rapporti organismi internazionali e sponsor olimpici CONI). Nel corso della cerimonia, il Presidente Petrucci ha consegnato ai rappresentanti delle Città di Milano e Roma i questionari da riempire a cura delle Amministrazioni Comunali, al fine di completare il dossier che sarà valutato dalla Commissione prima della votazione finale da parte del Consiglio Nazionale del CONI. Milano e Roma dovranno riconsegnare i documenti di candidatura entro il termine di 60 giorni (5 dicembre 2005). Il Consiglio Nazionale per la votazione della città italiana da candidare al CIO per i Giochi Olimpici 2016 si svolgerà entro il mese di gennaio 2006. Oggi, al CONI, in rappresentanza del Sindaco di Milano, Gabriele Albertini, c’era l’Assessore allo Sport e Giovani, Aldo Brandirali, e in rappresentanza del Sindaco di Roma, Walter Veltroni, c’era l’Assessore all’Urbanistica, Roberto Morassut.

CONI / SIGLATO ACCORDO CON IL CANALE LEONARDO NASCE “L’ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA”, IL FORMAT CHE SEGUE GLI ATLETI IN ATTESA DI PECHINO 2008 (agc) - E’ stato siglato un accordo tra il Coni, Comitato Olimpico Nazionale Italiano, e Leonardo, la televisione  prodotta dal Gruppo Sitcom dedicata  alle nuove tendenze visibile su SKY al canale n. 418. L’accordo prevede la collaborazione – attraverso una attività di coordinamento e di consulenza svolta dal CONI - tra il canale Leonardo e numerose Federazioni sportive, tra le quali, per il momento, la Federazione Italiana Scherma, la Federazione Italiana Ginnastica, la Federazione Italiana Nuoto, la Federazione Italiana Pentathlon Moderno e la Federazione Italiana Atletica Leggera, per la realizzazione di un nuovo ed originale format: “L’altra faccia della medaglia”. Il nuovo programma, curato e condotto da Wilkie Satti, Campione Europeo di Aerobica, segue, in una sorta di docu-reality, gli allenamenti degli atleti che saranno impegnati nei prossimi Giochi Olimpici di Pechino nel 2008 e nelle altre grandi manifestazioni del calendario internazionale. “L’altra faccia della medaglia” va in onda su Leonardo tutti i giorni, dal lunedì al venerdì alle ore 17.30, in una striscia di trenta minuti. Il programma, la cui regia e di Massimo Giacomelli, andrà in onda, per la prima stagione, fino a giugno 2006. L’accordo ha l’obiettivo di promuovere la massima diffusione della pratica sportiva in ogni fascia d’età, in particolare lo sport giovanile,  cercando di dare per la prima volta risalto alla vita quotidiana degli atleti, analizzandone gli aspetti tecnici e i risvolti umani, raccontando i luoghi e le attività che rappresentano la vera anima dello sport italiano. Per dare maggiormente l’idea dell’impegno personale dei giovani atleti, il programma si costruisce proprio seguendo i calendari delle attività sportive delle varie Federazioni e le “giornate tipo”: dalle difficoltà nel raggiungimento dei risultati ai  successi nelle varie competizioni e campionati, dalle grandi performance sportive ai rapporti con gli istruttori e i tecnici, fino alla loro vita quotidiana, spesso vissuta lontana dalla famiglia. Dal 3 all’8 ottobre la troupe de “L’altra faccia della medaglia” si è recata agli allenamenti delle giovanissime atlete della Nazionale Italiana Femminile di Ginnastica Ritmica, medaglia d’argento ad Atene 2004; dal 10 al 15 ottobre è di scena la Scherma con Alessandra Lucchino, campionessa italiana di Sciabola. Dal 17 al 22 ottobre un grandissimo campione della Ginnastica Artistica, medaglia d’oro ad Atene 2004: Igor Cassina.  “L’altra faccia della medaglia” rappresenta nello scenario televisivo un format assolutamente originale – dichiara Francesco Lotti, Responsabile del canale Leonardo – Il nostro pubblico, per lo più giovane e attento al benessere fisico, apprezzerà questo format che esalta l’attività sportiva come desiderio di stare bene e, anche, di duro impegno”.  “Era da tempo che il mondo dello sport auspicava una attenzione del genere da parte della televisione – sottolinea Giovanni Petrucci, presidente del CONI- Abbiamo belle storie da raccontare, tante belle facce da far conoscere. Troppo spesso i nostri campioni hanno avuto la gratificazione di una meritata notorietà solo nei giorni dei loro successi. Sentirsi seguiti e considerati con diversa continuità credo li possa aiutare a lavorare meglio e magari anche a vincere”. CONI / MARTEDI' 11 RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE La 934ª riunione della Giunta Nazionale del CONI si terrà a Roma martedì 11 ottobre, con inizio alle ore 9.30. Questo l'ordine del giorno: 1) Approvazione verbale riunione del 9 settembre 2005; 2) Comunicazioni del Presidente; 3) Giochi Olimpici Torino 2006; 4) Giochi del Mediterraneo Pescara 2009; 5) Rapporti CONI-CONI Servizi SpA; 6) Attività Federazioni Sportive Nazionali - Discipline Sportive Associate - Enti di Promozione Sportiva - Attività Antidoping; 7) Organizzazione territoriale; 8) Concorsi pronostici - Scommesse sportive - Affari amministrativi; 9) Varie e proposte dei membri della Giunta Nazionale

CONI / ORI MONDIALI: IL PRESIDENTE PETRUCCI SI CONGRATULA CON LA VEZZALI E LE GINNASTE AZZURRE

Al termine di una straordinaria giornata di successi per lo sport italiano, il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"Oggi è uno di quei giorni in cui tutti gli italiani e soprattutto tutte le italiane dovrebbero sentirsi orgogliosi dello sport azzurro. La vittoria di Valentina Vezzali rappresenta secondo me la più grande impresa nella storia dello sport italiano. Ovviamente non mi riferisco tanto alla conquista della medaglia d’oro ai Mondiali di fioretto, traguardo già raggiunto altre volte dalla brava Valentina, quanto alla straordinaria prestazione di una campionessa, che, dopo essere diventata mamma, appena quattro mesi fa, ha saputo ritrovare forza, stimoli e determinazione, ritornando in pedana con grinta, tenacia e carattere tali da imporsi nuovamente al vertice mondiale del fioretto. Oggi a Lipsia la Vezzali ha dimostrato superiorità e supremazia schiaccianti grazie alla sua infinita classe e ad una tecnica sopraffina che nemmeno il parto ha scalfito. Credo che questa nostra “mamma d’oro” possa essere da esempio e da sprone per tutte le mamme italiane affinché traggano dall’impresa di Valentina i migliori auspici dimostrando che nella vita, come nello sport, nessun traguardo è impossibile.

E in questa grande domenica dello sport italiano al femminile, permettemi di rivolgere un grande abbraccio unito alle più vive congratulazioni anche alle ragazze della ginnastica ritmica che ai Mondiali di Baku hanno ottenuto una storica medaglia d’oro, oltre ad altri due argenti, nella prova con cerchi e clavette, battendo per la prima volta in assoluto la Russia. A nome dello sport italiano, grazie ragazze!”CONI / LA RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE (agc) - Si é tenuta questa mattina al Foro Italico la 934^ riunione della Giunta Nazionale del CONI che ha iniziato i lavori, osservando un minuto di raccoglimento in memoria del Presidente Onorario del CONI, Renzo Nostini, recentemente scomparso. La Giunta ha quindi approvato in via definitiva il verbale del 20 luglio. In apertura il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, ha rivolto i complimenti dello sport italiano ai Presidenti delle Federazioni di Scherma (Scarso), Ginnastica (Agabio) e Calcio (Carraro), per i brillanti risultati ottenuti negli ultimi giorni rispettivamente dalla Vezzali (oro ai Mondiali di fioretto quattro mesi dopo il parto), dalla squadra di Ginnastica ritmica (un oro e due argenti ai Mondiali) e dalla Nazionale di Lippi (qualificatasi con una partita d’anticipo alla fase finale dei Mondiali 2006). Petrucci ha anche indirizzato un ringraziamento particolare al campione olimpico Aldo Montano che ha partecipato con onore alla prova di sciabola, venendo eliminato nei quarti da un altro grande campione: “Non sempre si può vincere”. In materia di tesseramento di atleti extracomunitari, la Giunta si è soffermata in particolare sulle problematiche legate alle vicende del basket e ha ribadito che entro febbraio 2006 verranno definite le nuove norme al fine di far adeguare le Federazioni Sportive Nazionali sull’utilizzo di atleti del vivaio nazionale. La Giunta ha ricordato che il Coni ha il potere, il diritto e il dovere di legiferare in materia di visti per sportivi extracomunitari e unanimemente si è schierata al fianco del Presidente Petrucci per il proseguimento delle relative iniziative. Per quanto riguarda i contributi alle FSN, la Giunta ha dato incarico al Presidente Petrucci, al Segretario Generale Pagnozzi e al componente Melai di valutare i nuovi criteri di attribuzione per il 2006 tenuto conto che non saranno più elargiti contributi a pioggia ma soltanto in base a progetti e a programmi specifici. Fra questi è stato avviato il rilancio dell’attività di ciclismo su pista con un Progetto Pechino allestito dalla Federazione Ciclistica italiana. Il Presidente Petrucci ha poi informato la Giunta che il CONI interverrà col prossimo Governo per la riforma della Legge 91/1981 . In vista dei Giochi del Mediterraneo 2009 di Pescara, Petrucci ha manifestato una cauta preoccupazione: lunedì prossimo sarà a Pescara per una riunione dell’Ufficio di Presidenza nel quale illustrerà i motivi di tale preoccupazione. La Giunta ha poi deliberato la costituzione di un gruppo di lavoro formato da Luca Pancalli, Riccardo Agabio, Marcello Marchioni, Sergio Melai ed Eddy Ottoz per la messa a punto del progetto e del programma nei contenuti di carattere generale per il ripristino dei Giochi della Gioventù. Il Segretario Generale Pagnozzi ha informato la Giunta su alcuni contatti avuti negli ultimi giorni per valutare gli aspetti finanziari del progetto. Nelle prossime settimane il gruppo di lavoro potrà aprire un confronto col mondo della Scuola. La Giunta, dopo aver discusso tutta una serie di altri temi a carattere organizzativo ed amministrativo ed aver assunto le relative delibere, ha chiuso i lavori alle ore 12.30.TREGUA OLIMPICA / MARTEDI’ 18 ALLA FARNESINA IL PROGETTO ITALIANO DI RISOLUZIONE PER L’ONU Martedì 18 ottobre alle ore 11.00 il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri Gianfranco Fini presenterà alla Farnesina il progetto italiano di risoluzione per l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla Tregua Olimpica. Prenderanno parte alla presentazione il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta, il Sottosegretario di Stato ai Beni ed Attività Culturali Mario Pescante, il Presidente del Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici di Torino 2006 Valentino Castellani, il Presidente del CONI Giovanni Petrucci e il Segretario Generale del CONI Raffaele Pagnozzi. Spetta quest’anno all’Italia, in qualità di Paese organizzatore dei Giochi Olimpici invernali, la responsabilità di presentare il progetto di risoluzione sulla “Tregua”, che esorterà a sospendere ogni conflitto per tutto il periodo dei Giochi, al fine di promuovere la pace nel mondo in nome degli ideali olimpici, e permettere che squadre appartenenti a nazioni in guerra gareggino nelle varie discipline agonistiche. Si tratta di un’ antichissima tradizione, che nell’ epoca dell’ antica Grecia venne rispettata per più di mille anni, rappresentando la più durevole consuetudine di pace della storia. Il progetto di risoluzione avrà per titolo “Costruire la pace ed un mondo migliore attraverso lo sport e l’ideale Olimpico” e farà anche riferimento alla Dichiarazione del Millennio adottata solennemente dall’Assemblea Generale nel 2000, elogiando gli sforzi congiunti del Comitato Olimpico Internazionale e delle Nazioni Unite nei settori dello sviluppo umano, riduzione della povertà, assistenza umanitaria, promozione della salute e prevenzione dell’ AIDS, istruzione di base, pari opportunità e protezione dell’ambiente. I giornalisti ed i cine-foto-operatori interessati a seguire la presentazione alla Farnesina della risoluzione sono pregati di chiedere uno specifico accreditamento. Le richieste di accreditamento, redatte su carta intestata e a firma del Direttore dell’organo di stampa rappresentato, indicanti nome e cognome, luogo e data di nascita, numero di un documento di riconoscimento e qualifica dovranno pervenire al Servizio Stampa del Ministero degli Affari Esteri (tel. 06/3691.3432 fax 06/3691.2122) entro il prossimo 17 ottobre. I rappresentanti degli organi di informazione accreditati sono pregati di accedere al Ministero degli Affari Esteri dall’ ingresso sito in Via Macchia della Farnesina,  a partire dalle ore 10.00 del 18 ottobre.TREGUA OLIMPICA TORINO 2006 /PRESENTATA LA RISOLUZIONE: IL 3 NOVEMBRE SARA’ VOTATA ALL’ONU

Gianfranco Fini, Vice presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, ha presentato oggi alla Farnesina il progetto italiano di risoluzione dell’Assemblea delle Nazioni Unite sulla Tregua Olimpica. All’incontro, al quale erano invitati gli ambasciatori di rappresentanza a Roma, sono intervenuti il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta, il Sottosegretario di Stati ai Beni ed Attività Culturali Mario Pescante, il presidente del CONI Giovanni Petrucci e il presidente del TOROC Valentino Castellani. Il concetto di Tregua Olimpica risale a un’antica tradizione ellenica che prevedeva la cessazione di tutte le ostilità durante i Giochi Olimpici. La Tregua Olimpica fu sempre rispettata durante i dodici secoli di Giochi Olimpici dell’antichità. Nel 1992 il Comitato Olimpico Internazionale ha convinto la comunità internazionale a rinnovare tale tradizione, chiedendo la cessazione di tutte le ostilità durante i Giochi. Da allora, grazie alla collaborazione dei Comitati Olimpici Nazionali, ci sono state diverse iniziative per promuovere la comprensione e la solidarietà attraverso lo sport, fra le comunità di tutto il mondo. Quest’anno spetta all’Italia, in qualità di paese organizzatore dei prossimi Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, presentare la dichiarazione a sostegno della Tregua Olimpica. Oggi la Tregua Olimpica è diventata espressione del desiderio dell’umanità di costruire un mondo basato sulle regole della competizione leale, dell’umanità, della riconciliazione e della tolleranza. L’obiettivo è il mantenimento della pace a livello internazionale e l’incoraggiamento del dialogo, della cooperazione e della comprensione fra le varie culture. L’Assemblea Generale della Nazioni Unite ha richiamato più volte gli Stati membri all’osservanza della Tregua Olimpica sia a livello individuale sia collettivo, inclusa nella Dichiarazione del Millennio del settembre 2000, ottenendo le firme di oltre 160 capi di Stato e Governo. Il 3 novembre, a New York, presso le Nazioni Unite verrà letta e votata dall’Assemblea Generale ONU la risoluzione della Tregua Olimpica di Torino 2006, dal titolo “Costruire la pace e un mondo migliore attraverso lo sport e l’ideale Olimpico”. Parteciperà all’evento una delegazione composta da rappresentanti del Governo italiano, del CIO, del TOROC e autorità locali piemontesi. A New York l’UNICEF promuoverà il progetto delle “Pigotte di Torino 2006”, le bambole di pezza realizzate ogni Natale dall’UNICEF e quest’anno dedicate a prossimi Giochi Olimpici Invernali. Anche questa mattina a Roma l’UNICEF è intervenuta portando le firme per la Tregua Olimpica dei suoi due “Sport Goodwill Ambassador”, Francesco Totti e Paolo Maldini, e regalando come buon auspicio al Ministro Fini un prototipo di Pigotta Olimpica.

CONI / REGISTRO DELLE SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE: IL 2 NOVEMBRE SI APRONO LE ISCRIZIONI ON LINE

Il prossimo 2 novembre si apriranno le iscrizioni al Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche. Il Registro è lo strumento che il Consiglio Nazionale del CONI ha istituito per confermare definitivamente “il riconoscimento ai fini sportivi” alle associazioni/società sportive dilettantistiche, già affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate ed agli Enti di Promozione Sportiva. Le associazioni/società iscritte al Registro saranno poi le sole inserite nell’elenco che il CONI, ogni anno, deve trasmettere ai sensi della normativa vigente, al Ministero delle Finanze – Agenzia delle Entrate. E’ terminata, quindi, la pubblicazione del programma di iscrizione in versione “DEMO” che ha permesso, nei giorni precedenti, agli interessati di familiarizzare con l’applicativo web e di illustrare le informazioni necessarie all’iscrizione effettiva. L’appuntamento con il Registro è fissato al 2 novembre. Dall’homepage del sito CONI le associazioni/società accederanno al formulario e alle informazioni utili per eseguire l’iscrizione.

CONI SERVIZI / NICOLA SCHIAVONE NUOVO DIRETTORE RISORSE UMANE Il Consiglio d’Amministrazione della Coni Servizi SpA, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Giovanni Petrucci, ha provveduto a nominare il dott. Nicola Schiavone quale nuovo Direttore delle Risorse Umane. Schiavone, classe 1954, milanese di nascita, ha ricoperto in passato lo stesso ruolo in Alitalia. Nel suo nuovo incarico Schiavone risponderà all’Amministratore Delegato, Raffaele Pagnozzi e al Direttore Generale, Ernesto Albanese.CONI / IL 3 NOVEMBRE RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE La 935^ riunione della Giunta Nazionale del CONI si terrà a Roma giovedì 3 novembre, con inizio alle ore 9.30. Questo l’ordine del giorno: 1) Approvazione verbale riunione dell’ 11 ottobre 2005; 2) Comunicazioni del Presidente; 3) Giochi Olimpici Torino 2006; 4) Giochi del Mediterraneo Pescara 2009; 5) Rapporti CONI-CONI SERVZI SPA; 6) Attività Federazioni Sportive Nazionali – Discipline Sportive Associate – Enti di Promozione Sportiva – Attività Antidoping; 7) Organizzazione Territoriale; 8) Concorsi Pronostici – Scommesse Sportive – Affari Amministrativi; 9) Varie e proposte dei membri della Giunta Nazionale.TORINO 2006 / ALL’ONU LA RISOLUZIONE SULLA TREGUA OLIMPICA

Giovedì 3 novembre a New York, nella sede della Nazioni Unite, il presidente del TOROC Valentino Castellani interviene alla 60° Sessione dell'ONU, nell'ambito della quale viene presentata e votata la risoluzione per la Tregua Olimpica: "Building a peaceful and better world through sport and the Olympic ideal" (Costruire un mondo pacifico e migliore attraverso lo sport e l’ideale olimpico). All’iniziativa di pace hanno aderito 189 Paesi di tutto il mondo: «Per i vertici TOROC – ha dichiarato il sottosegretario Pescante, supervisore del Governo per Torino 2006 – è una grande soddisfazione, perché si è ottenuto la pressoché unanime adesione dei Paesi membri ONU alla risoluzione per la proclamazione della Tregua Olimpica di Torino 2006. È facile prevedere che la votazione prevista per domani a New York sia adottata all’unanimità dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il numero dei Paesi che hanno aderito è stato di gran lunga superiore a quello dei Giochi Invernali di Salt Lake 2002 (che era stato di 173 paesi)». Il sottosegretario Pescante ha rivolto un caldo ringraziamento al Ministro degli Esteri Fini per la collaborazione offerta dalle rappresentanze diplomatiche del nostro paese e dalla delegazione italiana presso le Nazioni Unite. «È da rilevare – ha aggiunto – che la risoluzione per la Tregua è stata sottoscritta a titolo individuale da oltre 250 parla mentari italiani».

CONI / LA RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE

Si é tenuta questa mattina al Foro Italico la 935^ riunione della Giunta Nazionale del CONI che ha iniziato i lavori, con un ricordo commosso da parte del Presidente Petrucci per la scomparsa di Ferruccio Valcareggi, esempio di competenza tecnica e di amore per l’organizzazione sportiva. La Giunta ha quindi approvato il verbale della riunione dell’11 ottobre. In apertura il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, ha soffermato la sua attenzione sulle problematiche relative agli atleti extracomunitari e alla tutela dei vivai nazionali. Dopo un ampio di battito, la Giunta Nazionale, nel ribadire il pieno rispetto della legge in relazione al potere del CONI in materia di limitazione degli ingressi degli sportivi extracomunitari, ha approvato un ordine del giorno, che sarà portato all’attenzione del Consiglio Nazionale del 23 novembre 2005, nel quale si fa appello alle FSN e alle DSA affinché avviino nei tempi più brevi adeguate iniziative di supporto ed incentivazione a progetti mirati in favore della tutela e della valorizzazione dei vivai giovanili, quale necessario presupposto all’attuazione della direttiva del Consiglio Nazionale del CONI n. 1276 del 15 luglio 2004. Tali iniziative saranno sottoposte a puntuale verifica da parte della Giunta Nazionale entro il 31 gennaio 2006. Le deliberazioni delle FSN e delle DSA concernenti i vivai giovanili nonché il tesseramento e l’utilizzo di atleti stranieri nelle squadre che partecipano ai campionati di livello nazionale dovranno essere approvate dalla Giunta Nazionale del CONI. Il Presidente Petrucci ha poi proposto il Segretario Generale del CONI, Raffaele Pagnozzi, nel ruolo di Capo Missione ai XX Giochi Olimpici di Torino 2006: la Giunta ha approvato all’unanimità. Sono stati anche deliberati all’unanimità i premi da assegnare agli atleti azzurri in caso di vittorie di medaglie. L’entità dei premi per Torino 2006 sarà la stessa di Atene 2004: 130.000 euro per ogni vincitore di medaglia d’oro, 65.000 euro per ogni vincitore di medaglia d’argento e 40.000 euro per ogni vincitore di medaglia di bronzo. In occasione della prossima Giunta, fissata per il 22 novembre, verranno definiti il Capo Missione e i premi relativi ai Giochi Paralimpici. Analogamente a quanto accaduto per Atene 2004, gli atleti, i tecnici, i medici e i partecipanti della delegazione italiana ai Giochi di Torino dovranno sottoscrivere il giuramento etico predisposto dal CONI. La Giunta è stata poi aggiornata, dall’apposita commissione, in materia di ripristino dei Giochi della Gioventù: il rilancio di tale manifestazione avrà tempi rapidi. Già dalle prossime settimane sarà varato il progetto, d’intesa con il MIUR che dovrà condividere col CONI obiettivi e percorsi al fine di un coinvolgimento sempre maggiore di alunni (circa 1,8 milioni nella fascia 11-14 anni) e famiglie. E’ stato presentato in via definitiva alla Giunta il progetto per il Seminario sulla “Gestione efficace dei Team nei grandi eventi sportivi”. Lunedì 7 novembre, alle ore 11.30 in Sala Giunta, ci sarà una conferenza stampa di presentazione alla quale interverranno il Presidente Petrucci e il Segretario Generale Pagnozzi. La Giunta ha preso atto del positivo avviamento della centralizzazione dell’attività antidoping con un incremento dei controlli a sorpresa che ha portato dall’inizio della stagione 2005-2006 al controllo “out of competition”, tra l’altro, di sei squadre di serie A di calcio. La Giunta ha altresì chiarito che non ci deve essere dicotomia tra l’attività antidoping del CONI e quella della CVD del Ministero della Salute, dando mandato al Presidente Petrucci di scrivere una lettera al Ministro Storace per ribadire che i controlli disposti dalla CVD sono vincolanti anche per il mondo sportivo. Per quanto riguarda i Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009 il Presidente Petrucci, che ha partecipato lunedì 31 ottobre all’Ufficio di Presidenza, ha aggiornato la Giunta sulla situazione auspicando una risoluzione in tempi brevi dei problemi legati alla costruzione del Villaggio Mediterraneo. La Giunta, dopo aver discusso tutta una serie di altri temi a carattere organizzativo ed amministrativo ed aver assunto le relative delibere, ha chiuso i lavori alle ore 13.10.

CONI / SEMINARIO PER I DIRETTORI TECNICI DELLE SQUADRE NAZIONALI. LUNEDI’ 7 NOVEMBRE CONFERENZA STAMPA

Lunedì 7 novembre, con inizio alle 11.30, presso la Sala Giunta del CONI, si terrà la conferenza stampa di presentazione del Seminario per i Direttori Tecnici delle Squadre Nazionali di tutte le Federazioni Sportive e Discipline Associate del CONI. Il tema del seminario è: “Gestione efficace dei Team nei grandi eventi sportivi”. Alla conferenza interverranno il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, il consulente per la Preparazione Olimpica per Torino 2006, Elio Locatelli e il CT della nazionale di Pallavolo maschile campione d'Europa Gian Paolo  Montali. Il Seminario avrà luogo a Roma, nell’Aula Magna dell’Acqua Acetosa, nei giorni 17 e 18 novembre 2005.

CONI / PRESENTATO IL SEMINARIO PER I DIRETTORI TECNICI DELLE SQUADRE NAZIONALI. CI SARANNO FERGUSON E LIPPI

E’ stato presentato questa mattina nella Sala Giunta del CONI il Seminario per i Direttori Tecnici delle Squadre Nazionali di tutte le Federazioni Sportive e Discipline Associate del CONI. Il tema del seminario è: “Gestione efficace dei Team nei grandi eventi sportivi”. Si tratta di un primo importante passo nella marcia di avvicinamento ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. Alla presentazione sono intervenuti il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, il consulente per la Preparazione Olimpica per Torino 2006, Elio Locatelli e il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Pallavolo maschile, Gian Paolo Montali. Il Seminario avrà luogo a Roma, nell’Aula Magna dell’Acqua Acetosa, nei giorni 17 e 18 novembre 2005. Tra i relatori invitati dal CONI spiccano i nomi di Sir Alex Ferguson, General Manager del Manchester United, Franck Dick Obe, ex tecnico di Becker, Berger, Safin e di Thompson, Craig Handford e Leigh Robinson, dell’Università di Loughborough, Daniel Topolski, famoso allenatore di canottaggio dell’Oxford e Mario Fioravanti, docente dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. Tra i Direttori Tecnici hanno già garantito la presenza circa 60 rappresentanti delle Federazione Sportive Nazionali, tra cui il CT della nazionale italiana di calcio, Marcello Lippi.

CONI / COMUNICATO STAMPA SUL BASKET In riferimento a quanto emerso oggi in occasione della riunione della Lega Basket di Serie A maschile e riportato dalle agenzie di stampa, il CONI ribadisce quanto deciso nella riunione della Giunta Nazionale del 3 novembre 2005. Pertanto tutte le delibere prese dalla Giunta restano confermate, anche in considerazione che sono state assunte tenendo ben presenti non solo norme, leggi e regolamenti che governano l’attività sportiva in Italia e che devono essere rispettati da tutti i tesserati, ma anche gli sviluppi della questione, ipotizzabili alla data di svolgimento della Giunta stessa. Il CONI, tuttavia, non nasconde sconcerto di fronte al fatto che vicende sportive di questa rilevanza siano oggetto di studi di avvocati prima che di approfondimenti in ambito sportivo. Coerentemente con il comportamento tenuto finora, il CONI  per convincimento e dovere istituzionale sarà sempre al fianco della Federazione Italiana Pallacanestro nelle future fasi della vicenda, pur rispettando le esigenze di chi investe denaro e passione nel basket ma nella consapevolezza che le minacce non possono superare né le norme scritte né la doverosa tutela dei vivai nazionali.

Roma, 7 novembre 2005

CONI / SEMINARIO PER I DIRETTORI TECNICI DELLE SQUADRE NAZIONALI (agc) – Giovedì 17 e venerdì 18 novembre si  terrà a Roma, nell’Aula Magna dell’Acqua Acetosa, il Seminario per i Direttori Tecnici delle Squadre Nazionali di tutte le Federazioni Sportive e Discipline Associate del CONI. Il tema del seminario è: “Gestione efficace dei Team nei grandi eventi sportivi”. Si tratta di un primo importante passo nella marcia di avvicinamento ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. All’ apertura dei lavori interverranno il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, il consulente per la Preparazione Olimpica per Torino 2006, Elio Locatelli. Tra i relatori invitati dal CONI spiccano i nomi di Franck Dick Obe, ex tecnico di Becker, Berger, Safin e di Thompson, Craig Handford e Leigh Robinson, dell’Università di Loughborough, Don Casey, Vice Presidente dell’Associazione tecnici NBA, Daniel Topolski, famoso allenatore di canottaggio dell’Oxford e Mario Fioravanti, docente dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma mentre Sir Alex Ferguson, General Manager del Manchester United, che inizialmente aveva aderito all'iniziativa, non sarà presente per sopraggiunti e improrogabili impegni con la proprietà della società. Tra i Direttori Tecnici hanno già garantito la presenza circa 60 rappresentanti delle Federazione Sportive Nazionali, tra cui il CT della nazionale italiana di calcio, Marcello Lippi.

CONI / RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE

(agc) - La 936ª riunione della Giunta Nazionale del CONI si terrà a Roma il  22 novembre, con inizio alle ore 16.00. Questo l'ordine del giorno: 1) Approvazione verbale riunione dell’11 ottobre 2005 ; 2) Comunicazioni del Presidente; 3) 197° Consiglio Nazionale; 4) Giochi Olimpici Torino 2006; 5) Giochi del Mediterraneo Pescara 2009; 6) Rapporti CONI-CONI Servizi SpA; 7) Attività Federazioni Sportive Nazionali - Discipline Sportive Associate - Enti di Promozione Sportiva - Attività Antidoping; 8) Organizzazione territoriale; 9) Concorsi pronostici - Scommesse sportive - Affari amministrativi; 10) Varie e proposte dei membri della Giunta Nazionale

CONI/ RIUNIONE DEL CONSIGLIO NAZIONALE

(agc) – Il Consiglio Nazionale del CONI si terrà il 23 novembre a Roma con inizio alle ore 9.00 Questo l’ordine del giorno: 1)      Approvazione verbale riunione del 30 giugno 2005; 2)      Comunicazioni del Presidente; 3)      Giochi Olimpici Torino 2006; 4)      Giochi del Mediterraneo Pescara 2009; 5)      Attività F.S.N. – D.S.A. – E.P.S.; 6)      Affari Amministrativi e Bilancio CONI; 7)      Antidoping 8)      Varie.CONI / PESCARA 2009: DICHIRAZIONE DEL PRESIDENTE PETRUCCI  In relazione a quanto dichiarato oggi dal Presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, replica:

“Ho grande stima del presidente Del Turco, però la mia posizione resta quella espressa questa mattina al Consiglio d’Amministrazione di Pescara 2009 fino a quando non ci sarà unità tra le parti. All’atto della candidatura Pescara si è autonomamente candidata col pieno appoggio di tutte le istituzioni locali, Comune, Province e Regione. A scanso di equivoci voglio chiarire che non c’è e non ci potrà essere nessuna possibilità che l’Ente CONI possa intervenire finanziariamente a supporto dell’organizzazione dei Giochi del Mediterraneo, se non con la fornitura di strutture, professionalità e servizi, peraltro già operative. In base a quello che accadrà, entro fine mese prenderò la decisione se rimanere o meno nel Comitato Organizzatore. Altre considerazioni non mi riguardano”.

CONI / RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE: CAROLINA KOSTNER PORTABANDIERA A TORINO 2006

(agc) Si é tenuta questo pomeriggio al Foro Italico la 936ª riunione della Giunta Nazionale del CONI che ha iniziato i lavori, con l’annuncio da parte del Presidente Petrucci della scelta di Carolina Kostner, quale portabandiera dell’Italia ai prossimi Giochi Olimpici di Torino 2006. Successivamente è stato ascoltato il Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Fausto Maifredi, invitato ad illustrare la situazione della Pallacanestro italiana dopo i contrasti con la Lega Basket in materia di stranieri. Dopo la relazione di Maifredi, la Giunta ha unanimemente condannato gli atteggiamenti della Lega che ha iniziato uno studio per la scissione dal CONI. La Giunta ha anche espresso rammarico per l’utilizzo della Nazionale come strumento di contrasto politico. Infine, al Presidente Maifredi è stato fato incondizionato appoggio di trattare con la Lega per trovare un accordo fermo restando che la titolarità dei rapporti con il CONI resta della FIP. La Giunta ha poi preso atto delle dimissioni da Componente del Consiglio Nazionale del CONI (quale rappresentante degli atleti) di Stefano Baldini a causa dei suoi molteplici impegni agonistici e familiari. Il Presidente Petrucci ha poi rivolto i complimenti a nome di tutta la Giunta agli organizzatori del Seminario “La gestione efficace dei Team nei grandi eventi sportivi”, svoltosi la settimana scorsa all’Acqua Acetosa. Per quanto riguarda i Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009, il Presidente Petrucci ha informato la Giunta di aver rassegnato le dimissioni da componente del Consiglio d’Amministrazione di Pescara 2009. Tali dismissioni sono state influenzate dalle ultime dichiarazioni rilasciate sull’importanza e sulla valenza dei Giochi del Mediterraneo. La Giunta ha preso atto e resterà in attesa della valutazione che effettuerà il Comitato Esecutivo del CIJM, di cui è vicepresidente vicario il segretario generale del CONI, Raffaele Pagnozzi, nei giorni 28 e 29 novembre a Pescara. Come annunciato nella scorsa riunione, la Giunta ha provveduto poi a nominare Marco Giunio De Sanctis, segretario del Comitato Italiano Paralimpico, quale Capo Delegazione dell’Italia ai Giochi Paralimpici Invernali di Torino 2006. La Giunta ha anche determinato all’unanimità i premi da assegnare agli atleti azzurri paralimpici in caso di vittorie di medaglie. L’entità dei premi per Torino 2006 è stata notevolmente aumentata rispetto ad Atene 2004: 70.000 euro per ogni vincitore di medaglia d’oro, 35.000 euro per ogni vincitore di medaglia d’argento e 20.000 euro per ogni vincitore di medaglia di bronzo. Il vicepresidente del CONI, Luca Pancalli, presidente del Comitato Paralimpico, ha espresso grande soddisfazione per il significativo aumento apportato ai premi per i Giochi Paralimpici. La Giunta è stata poi aggiornata, dall’apposita commissione, in materia di ripristino dei Giochi della Gioventù: sono proseguiti con cadenza settimanale gli incontri con il MIUR e ci sarà in tempi brevi la definizione del progetto che coinvolgerà 1,8 milioni di alunni delle scuole medie (nella fascia 11-14 anni). In materia antidoping è stato approvato il nuovo protocollo per la raccolta dei prelievi ematici nei controlli antidoping allineandolo alle direttive del CIO e della WADA  e che sarà adottato ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006. La Giunta, dopo aver discusso tutta una serie di altri temi a carattere organizzativo ed amministrativo ed aver assunto le relative delibere, ha chiuso i lavori alle ore 18.10

CONI / RIUNIONE DEL 197° CONSIGLIO NAZIONALE Il 197° Consiglio Nazionale del CONI presieduto da Giovanni Petrucci si è riunito questa mattina alle ore 9.00, a Roma. Approvazione verbale riunione del 30 giugno 2005: il Consiglio Nazionale ha approvato all’unanimità. Comunicazioni del Presidente: dopo aver dato il benvenuto al Presidente Giuseppe Leoni nuovo presidente dell’Aero Club, il Presidente Petrucci si è soffermato sulla prossima scadenza olimpica di Torino 2006 ricordando le iniziative intraprese e le prossime scadenze. Ha espresso vivo compiacimento per il notevole successo ottenuto dalla risoluzione all’ONU sulla Tregua Olimpica che ha coinvolto la cifra record di189 Paesi e ricordato l’importante appuntamento del 7 dicembre quando al Quirinale il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi consegnerà la fiaccola olimpica al primo tedoforo, l’olimpionico Stefano Baldini. Il presidente ha quindi tracciato un bilancio positivo per gli aspetti organizzativi, promozionali e infrastrutturali fin qui raggiunti da Torino 2006, sottolineando l’impegno sostenuto dalle Federazioni interessate (FISI,FISG, CIP) per onorare con i propri atleti la manifestazione al più alto livello. Importanti decisioni sono state prese per la squadra italiana. D’intesa con il capo Missione e Segretario generale Pagnozzi è stato affidato a Carolina Kostner l’incarico di portabandiera mentre sono stati definiti i premi per i vincitori di medaglie e, come già avvenuto ad Atene, è stato ribadito l’impegno a sottoscrivere il giuramento deontologico per tutti gli atleti e i medici federali, per combattere il doping e a non sottoporsi ad alcuna pratica illecita. Petrucci ha auspicato la piena applicazione della Legge 376/2000 durante i Giochi così come già avvenuto in precedenti grandi manifestazioni convinto che questo non comporterà problemi ed ha auspicato un prossimo incontro con il Ministro della Salute, on. Storace, per approfondirne i diversi aspetti. Il presidente ha ricordato come la capacità organizzativa dimostrata finora ha già consentito l’assegnazione a Roma dei Mondiali di Nuoto 2009 mentre fondate possibilità si nutrono per i Campionati mondiali di Pallavolo del 2010 e i Campionati europei di Calcio del 2012. Importanti riconoscimenti questi per lo sport italiano e per l’immagine del Paese. Per questo è stata espressa soddisfazione per le candidature di Milano e Roma per il Giochi Olimpici 2016. Queste candidature saranno valutate da una apposita Commissione prima della scelta che il Consiglio Nazionale prenderà all’inizio del prossimo anno. Il presidente ha poi espresso la sua preoccupazione per i Giochi del Mediterraneo di Pescara del 2009 a causa dei persistenti contrasti in seno al Consiglio di Amministrazione e per l’impossibilità di dare corso ad un progetto che rischia di fallire ancor prima di iniziare, nonostante il sostegno assicurato dal Governo nell’ambito della manovra finanziaria all’esame del Parlamento. Decisiva a questo riguardo è considerata la visita a Pescara del Presidente del Comitato internazionale dei Giochi, Addadi, che la prossima settimana dovrà esaminare le garanzie previste, in particolare da parte degli enti locali territoriali, ricordando il serio rischio che Pescara possa perdere i Giochi. Inoltre il presidente ha confermato che a seguito delle dichiarazioni da parte di rappresentanti degli enti territoriali gravemente lesive nei confronti dell’immagine, della tradizione e del ruolo dei Giochi del Mediterraneo, nonché dei Paesi partecipanti, ha deciso di dimettersi dal Comitato organizzatore dei Giochi. Il problema della tutela dei vivai giovanili è stato a lungo oggetto di attenzione della Giunta Nazionale dopo la direttiva del Consiglio Nazionale del luglio scorso. Per il presidente la necessaria gradualità nel raggiungere gli obiettivi prefissati, nel rispetto delle diverse specificità delle discipline, rende necessario richiedere alle Federazioni e alle Discipline associate di trasmettere alla Giunta i loro progetti entro il gennaio 2006. Un tavolo tecnico, con tutti i soggetti interessati, verificherà tempi e modi di attuazione. A questo proposito Petrucci ha inteso ribadire con estrema chiarezza e fermezza che se è dovere del CONI e della Federazione tutelare l’unitarietà del movimento sportivo e venire incontro, per quanto possibile, alle istanze delle diverse componenti che agiscono nell’ambito federale, è però altrettanto vero che è dovere di tutte le componenti rispettare le regole e i principi fondamentali dell’ordinamento sportivo, stigmatizzando l’atteggiamento assunto dalla Lega basket, con la minaccia di uscire dalla Federazione e creare un campionato alternativo, come intollerabile e contrario a tali principi perché rappresenta il rifiuto a riconoscere e ad accettare il ruolo della Federazione e del CONI. Pieno sostegno quindi è stato espresso dal presidente alla Federazione Basket affinché, pur nella doverosa ricerca di una soluzione attraverso un confronto aperto e responsabile, mantenga prioritarie le funzioni istituzionali rispetto ad ogni altro interesse. Nello stessa prospettiva. Molta attenzione il Presidente Petrucci ha quindi rivolto al rilancio dei Giochi della Gioventù. Iniziativa di grande rilevanza, che sta intensificandosi nei contatti con il MIUR, tesa a coinvolgere gli oltre 6 milioni di giovani che non praticano alcuno sport. Una Commissione nominata dalla Giunta, composta dal vice-presidente Pancalli e dai membri Agabio, Marchioni, Melai e Ottoz, sta elaborando alcune proposte per giungere al più presto al varo di un progetto comune con il Ministero. Infine il Presidente ha ricordato che il 22 dicembre lo Sport Italiano si ritroverà per la Messa di Natale degli sportivi che sarà celebrata da SE Cardinale Camillo Ruini nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella. Alla Messa farà seguito un Gala che avrà luogo all’Auditorium Parco della Musica con inizio alle ore 20,30. Al termine della sua relazione il Presidente ha chiesto l’accorpamento del punto 4 Giochi del Mediterraneo 2009 al punto 2 e l’inserimento allo stesso punto anche della delibera concernente la salvaguardia dei vivai. La discussione è stata aperta con l’intervento di Cimenti (Golf) che ha proposto piena solidarietà a Maifredi (Pallacanestro) e la conferma che l’unico interlocutore del CONI resta la Federazione e non la Lega Basket. Sono intervenuti anche Magri (Pallavolo), Maifredi, Rizzoli (Pres. CONI Bologna), Carraro (Calcio e Membro CIO). Rizzoli ha sostenuto che “gli stranieri sono più bravi e costano meno”; Carraro ha detto che quello dei “vivai è un problema serio, da non sottovalutare e che la delibera del CONI è di buon senso”. Petrucci ha risposto che “ lo sport è compatto dietro a Maifredi e alla FIP. A Rizzoli dico che non è vero quello che lui afferma e Bologna non è il centro del mondo pur apprezzando gli sforzi di Sabatini e Seragnoli. In A1 gioca solo il 24,7% di italiani; tra A1 e A2 ci sono 78 giocatori italiani solo di passaporto; infine, è gravissimo utilizzare la Nazionale come merce di scambio”. L’ordine del giorno è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Nazionale. Sui Giochi del Mediterraneo di Pescara è intervenuto Aracu (Hockey e Pattinaggio) che ha detto: “Chiedo scusa per la figuraccia che si sta facendo in questi giorni. Lo faccio da abruzzese, non da presidente del Comitato Organizzatore. Ho il dovere e l’obbligo morale di dare risposte chiare. A Pescara c’è chi fa i Giochi e chi fa i “Giochetti”. Lo sport italiano non può scendere agli stessi compromessi della politica. Finora abbiamo gestito i Giochi con una fideiussione personale di 400 mila euro”. Sull’argomento sono intervenuti Nicetto (canottaggio), Croce (Sport Equestri), Salines (Csen), Rizzoli (Bocce) Falcioni (Sci Nautico). Ha concluso Petrucci: “Noi non possiamo accettare che il Presidente della Regione Abruzzo manifesti pubblicamente la sua disistima verso i Giochi del Mediterraneo. Io dico che se la visita del Comitato Esecutivo internazionale del CIJM non avrà esito completamente soddisfacente, proporrò di ritirare la candidatura di Pescara. Se il Presidente della Regione Abruzzo non dice ufficialmente che vuole i Giochi, che li difende e che crede nell’importanza di questo evento, chiederò alla Giunta del CONI di togliere la candidatura di Pescara. Non basta l’impegno di Aracu, occorre la solidarietà di Regione, Provincia e Comune. Noi non possiamo porre condizioni al Governo. Il CONI nella sua storia non l’ha mai fatto”. Il Consiglio Nazionale ha approvato all’unanimità. Prima di chiudere la sua relazione il Presidente Petrucci informa il Consiglio che il consigliere Stefano Baldini si è dimesso per motivi personali. 3) Giochi Olimpici Torino 2006: il Consiglio ha ascoltato le relazioni dei Presidenti Federali coinvolti, vale a dire Coppi (Sport Invernali), Bolognini (Sport del Ghiaccio), Pancalli (Comitato Paralimpico) e Casasco (Medici Sportivi). Il Presidente Pancalli ha annunciato che la portabandiera dell'Italia ai Giochi Paralimpici sarà Melania Corradini, 17 anni, atleta di sci alpino. 5) Attività F.S.N – D.S.A. – E.P.S.: il Segretario Generale Pagnozzi ha proposto di votare le delibere sul limite annuale di ingresso degli sportivi stranieri, sul regolamento della Commissione Nazionale Atleti, sulla nomina della Commissione Benemerenze Sportive, sulla conferma condizionata dell’affiliazione dell’Istituzione Comunale Bentegodi di Verona, sulla conferma condizionata dell’affiliazione dei Centri Universitari Sportivi e sulla proroga dell’incarico di Commissario Straordinario a Giuseppe Giamminola per ulteriori 90 giorni alla Federazione Italiana Twirling. Le delibere sono state approvate all’unanimità. 6) Affari Amministrativi e Bilancio CONI: Il Segretario Generale Pagnozzi ha proposto di votare le seguenti delibere: ratifica del differimento del termine di approvazione del bilancio preventivo 2006 del CONI al 30 novembre 2005 e criteri per la formazione del bilancio di previsione 2006. le delibere sono state approvate all’unanimità. Sulla delibera del bilancio preventivo sono intervenuti Squitieri (Pres. Collegio Revisori dei Conti), Rossi (Discipline Sportive Associate) e Fossati (Uisp). Il bilancio è stato approvato con un solo astenuto. Il Conisglio Nazionale ha approvato all’unanimità la II variazione al bilancio di previsione 2005 e la determinazione del fondo di dotazione delle Federazioni Sportive Nazionali. 7) Antidoping: Il Consiglio Nazionale ha preso atto delle delibere della Giunta riguardante il disciplinare per l’esenzione ai fini terapeutici, i moduli di informazione per la reperibilità e per la localizzazione dell’atleta, il protocollo per i prelievi ematici nei controlli antidoping e la tabella dei diritti amministrativi. Casasco (Medici Sportivi) è intervenuto chiedendo un aggiustamento tecnico all’art. 6 del disciplinare per l’esenzione. Pagnozzi ha replicato che sarà verificato se la legge lo consente. Il Consiglio Nazionale ha concluso i suoi lavori alle 11.15.

Al termine del Consiglio sono stati premiati i Presidenti delle Discipline Sportive Associate insigniti di Stelle d’Argento per il 2003. Si tratta di Ariano Amici (Arrampicata Sportiva), Emilio Crosato (Pallatamburello), Falconi (Wushu-Kung Fu), Ferruccio Galvagno (Danza Sportiva), Simone Gambino (Cricket), Gianpiero Mazzeni (Orientamento), Pietro Murè (Bowling), Franco Pedrazzini (Scacchistica), Franco Piccinelli (Pallapugno), Ageo Pieracci (Giochi e Sport Tradizionali), Gianarrigo Rona (Bridge), Antioco Salis (Twirling), Renzo Tondo (Dama), Lucia Vanicore (Canottaggio Sedile Fisso) e Siro Zanella (Squash).

BIBLIOGRAFIA SPORTIVA / ENCICLOPEDIA AMOVA E ULTIMO LIBRO DI TOSATTI DOMANI PRESENTATI AL SALONE D’ONORE DEL CONI Sport e letteratura. Sport e cultura. Sport e memoria. Ci sarà tutto questo nella giornata in due tempi in programma domani, mercoledì 30 novembre, nel Salone d’Onore del CONI al Foro Italico. Primo tempo alle ore 11.00. Protagonista l’enciclopedia “Le medaglie d’oro al valore atletico nel tempo e nella storia”. Due volumi per circa 2500 pagine ed altrettanti atleti. Tutti quelli che hanno avuto diritto alla medaglia d’oro, ovvero hanno vinto un titolo olimpico, un titolo mondiale o stabilito un primato del mondo. In qualsiasi disciplina sportiva. Un’opera monumentale, insostituibile anche nell’età di internet, per chi voglia sapere, per chi senta il dovere di ricordare i grandi del nostro sport. Siamo arrivati alla terza edizione: l’ultima era di venti anni fa, ma l’opera è più che raddoppiata nel suo numero di pagine non solo perché lo sport italiano nel frattempo ha vinto molto. Merito per questo sforzo di ricerca va al presidente dell’AMOVA (associazione medaglie d’oro al valore atletico) Angelo Vassena, campione della motonautica, che ha profuso un impegno incredibile nell’impresa, a Giorgio Lo Giudice, che ha curato la ricerca dei dati e la stesura dei testi, e all’editore Riccardo Viola, presidente del Comitato provinciale del CONI di Roma. Secondo tempo alle ore 15.00. Protagonista Giorgio Tosatti con la sua opera "Tu chiamale se vuoi, emozioni". Ultimo vincitore del premio giornalistico CONI, Una penna per lo sport. Quarant’anni di carriera sempre in primissima linea. Opinionista, direttore, capo redattore, inviato, redattore: anche andando a marcia indietro si trovano solo successi lungo il suo percorso, a volte di tirature sempre di grande rispetto e considerazione. Ha rivissuto, per Mondadori, la sua storia giornalistica sotto il segno delle emozioni: musica di Battisti e parole di Mogol, grande appassionato di calcio che sarà presente. Così come sono annunciati in sala- moderati dal direttore di Rai Sport Fabrizio Maffei ed accompagnati dalla lettura di brani del libro da parte di Stefano Brusa – Franco Carraro, Gianni Letta, Marcello Lippi, Pietro Mennea, Giovanni Petrucci, Walter Veltroni, Dino Zoff. Ma si può esser certi che i “non annunciati”, al mattino come al pomeriggio,  saranno tanti di più e di altrettanto valore.

PESCARA 2009 / COMUNICATO DEL PRESIDENTE PETRUCCI

Il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, dopo aver incontrato questo pomeriggio il  Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi, ha preso atto con soddisfazione dei segnali positivi emersi dalle riunioni svoltesi negli ultimi giorni a Pescara sui Giochi del Mediterraneo del 2009 e dell’invito, caldamente formulato dal Presidente del CIJM, Amar Addadi, di far rientro nel Consiglio d’Amministrazione di Pescara. Il Presidente Petrucci si è altresì convinto dell’importanza di alcune necessità manifestate dal Presidente Addadi e segnatamente il rafforzamento dell’organigramma dei Giochi, il reperimento di nuove e ulteriori risorse in piena armonia con tutti i livelli istituzionali, a cominciare dalla Regione, e la chiarezza espressa circa la realizzazione di un solo Villaggio Mediterraneo per gli atleti al fine di evitare qualsiasi rischio di violazioni urbanistico-ambientali. Nel momento in cui queste richieste verranno ottemperate, il Presidente Petrucci sarà pronto a rientrare, ben sapendo che gli sforzi e i contributi organizzativi finora sostenuti dal CONI in ordine all’impiego di professionalità, strutture e servizi, sono stati unanimemente apprezzati dal Comitato Esecutivo del CIJM. Roma, 29 novembre 2005 TORINO 2006 / PRESENTATE LE MEDAGLIE OLIMPICHE

Il presidente della Commissione di Coordinamento del CIO, e tre volte campione olimpico, Jean-Claude Killy e il presidente del TOROC Valentino Castellani hanno presentato oggi a Torino – al termine della conferenza stampa della Commissione di Coordinamento – le medaglie di Torino 2006. Una medaglia nuova, diversa, che sarà uno dei simboli dei XX Giochi Olimpici Invernali. Il concept è stato studiato da un gruppo di lavoro costituito da Ottaviani International, Sponsor di Torino 2006 in qualità di Fornitore Ufficiale, e dal team grafico del TOROC capitanato da Dario Quatrini, che ne ha firmato il design. Nelle medaglie si rincorrono immagini, spunti e modelli legati alla storia e alla tradizione italiana delle forme e dei manufatti: anelli, monete antiche, monili. Ma la forma decisiva è quella del cerchio con lo spazio vuoto al centro, una soluzione coerente con l’immagine di Torino 2006 che trova nella piazza la propria rappresentazione. La piazza è una delle immagini simbolo dell’Italia: segno storico, spazio fisico e sociale che crea e accompagna i grandi eventi. Nella piazza si celebrano i trionfi ma si stempera anche la tensione della sfida. É il luogo dove vive la passione. Tonda come i Cerchi Olimpici e come un simbolico anello della vittoria, la medaglia con lo spazio vuoto al centro, rivela anche la zona del petto sotto cui batte il cuore, la vita. Così come la piazza vive solo grazie alla presenza della gente che la popola, così la medaglia di Torino 2006 trova senso compiuto solo con l’atleta che la indossa. La medaglia, inoltre, è pensata e realizzata come un oggetto unico: il nastro infatti non è cucito alla sommità del cerchio, ma è annodato attorno ad esso, costituendo un insieme intimamente unito e particolare. Dal punto di vista stilistico, le medaglie di Torino 2006 sintetizzano, sul fronte, gli elementi grafici del look dei Giochi e, sul retro, il pittogramma della disciplina sportiva premiata. Proprio per richiamare questi concetti grafici e dare l’idea della tridimensionalità che li contraddistingue, sulla superficie della medaglia è stato fatto un utilizzo mirato del pieni e dei vuoti, del lucido e del satinato. Il presidente della commissione di coordinamento del CIO Jean-Claude Killy ha sottolineato l'importanza del messaggio trasmesso con le medaglie: «Esse rappresentano i valori dell'olimpismo, l'amicizia, l'onore, l'eccellenza nel rispetto dell'avversario. Il particolare disegno richiama idealmente lo spirito di lealtà che alberga nel cuore di tutti gli sportivi». «Mi emoziona – ha dichiarato il presidente del TOROC Valentino Castellani – pensare che queste medaglie partiranno da Torino al collo degli atleti più rappresentativi e andranno in tutto il mondo. Le loro gesta e il loro volto sorridente conserveranno il ricordo di questi Giochi memorabili di Torino 2006 e con esso l’immagine dell’Italia».Marco Ottaviani, direttore generale della Ottaviani International, è particolarmente soddisfatto del lavoro svolto: «La nostra capacità non solo tecnologica ma anche manifatturiera ha dato vita a un gioiello che sicuramente passerà alla storia per la sua originalità e per il suo design. Le caratteristiche che vanno a colpire sono la dimensione e il foro che sono una innovazione ma anche una tendenza di quello che è la gioielleria italiana nel mondo, di cui Ottaviani si è fatta interprete in questi ultimi 60 anni».

FIAMMA OLIMPICA TORINO 2006 / ROMA FESTEGGIA AL CAMPIDOGLIO E ALLO STADIO DEI MARMI La fiamma olimpica torna ad ardere in Italia 46 anni dopo i Giochi di Roma del 1960. La capitale accoglie il viaggio della Fiamma Olimpica di Torino 2006 con due grandi eventi ideati, progettati e realizzati da Italiaevolution (Gruppo Sviluppo Italia), in collaborazione con il Comune di Roma e il CONI. Due giornate ricche di momenti suggestivi, che si concluderanno con altrettante serate di festeggiamenti. L’8 dicembre, nel corso di una serata condotta da Cristina Parodi, il Sindaco di Roma, Walter Veltroni, saluterà l’arrivo della Fiamma Olimpica in piazza del Campidoglio, accompagnato da campioni del presente e del passato, come Stefano Baldini, Jury Chechi, Livio Berruti e Celina Seghi. Il momento clou della serata sarà l’accensione del Braciere Olimpico da parte del Sindaco di Roma e dell’ultimo Tedoforo della giornata, Elisa Santoni, medaglia olimpica di ginnastica ritmica ad Atene 2004. La sera del 9 dicembre la festa si sposterà allo Stadio dei Marmi, con un grande evento gratuito che coniugherà sport, musica e spettacolo. Presentata da Marco Mazzocchi e Flavia Cercato, la serata inizierà alle 18.30 e vedrà la partecipazione di vari testimonial del mondo dello sport, come Gustav Thoeni, Paola Pezzo e Alessandra Sensini, in grado di assicurare un’atmosfera “Olimpica”. Intorno alle 19.30 l’apice della serata, con il passaggio della Fiamma tra Paolo Di Canio e Francesco Totti, gesto emblematico che incarnerà meglio di ogni altro lo Spirito Olimpico: sarà uno dei momenti più emozionanti della grande festa, con l’accensione del Braciere Olimpico insieme al Presidente del Coni, Giovanni Petrucci. Molti gli artisti del mondo della musica, che contribuiranno ad arricchire la serata con la passionalità e le emozioni dei loro brani: sul palco saliranno le Vibrazioni, Neffa, gli Zero Assoluto, Dolcenera e Fish, che alterneranno le loro performance con quelle dei pattinatori su ghiaccio. Numerose le personalità istituzionali che interverranno ai due eventi: Jacques Rogge, Presidente del Comitato Internazionale Olimpico; Minos Kyriakou, Presidente del Comitato Olimpico Greco; Gianni Letta, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Valentino Castellani, Presidente del Comitato Organizzatore Torino 2006; Mario Pescante, Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali; Sergio Chiamparino, Sindaco di TorinoTORINO 2006/ DOMANI LA FIAMMA OLIMPICA A ROMA GIOVEDI IL PRESIDENTE CIAMPI LA CONSEGNERA’ A BALDINI

Rappresentanti delle istituzioni e celebrità. Personaggi dello spettacolo e campioni dello sport. Concerti in piazza e coinvolgimento popolare. È una grande festa italiana quella che Roma ha preparato per le prime due giornate del Viaggio della Fiamma Olimpica di Torino 2006. Due giornate ricche di momenti suggestivi, concluse da festeggiamenti spettacolari. Dopo l’arrivo della Fiamma, domani mattina all’aeroporto di Ciampino, una staffetta la porterà al Quirinale, dove partirà il giorno seguente: giovedì 8 dicembre, il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi consegnerà la torcia al primo tedoforo, il campione olimpico Stefano Baldini. A celebrare questo momento ci saranno anche il presidente del CIO, Jacques Rogge, il presidente della Commissione di Coordinamento per Torino 2006 Jean-Claude Killy, il direttore esecutivo dei Giochi Olimpici Gilbert Felli, il presidente del CONI Giovanni Petrucci e Segretario Generale CONI Raffaele Pagnozzi. Il Viaggio della Fiamma proseguirà per tutta la città, collezionando momenti di alto valore simbolico, tra i quali la benedizione papale in piazza San Pietro. Due grandi eventi ideati, progettati e realizzati da Sviluppo Italia attraverso la sua controllata Italiaevolution, chiuderanno le due giornate romane: l’8 dicembre in piazza del Campidoglio il sindaco Veltroni, con campioni del presente e del passato, come lo stesso Stefano Baldini, Jury Chechi, Livio Berruti e Celina Seghi, saluteranno l’arrivo della Fiamma Olimpica in piazza del Campidoglio, dove Elisa Santoni, ultimo tedoforo della giornata, accenderà il Braciere Olimpico, che ritornerà ad ardere in Italia 46 anni dopo i Giochi di Roma ’60, esattamente nello stesso identico punto dove fu acceso allora. «Il Viaggio della Fiamma Olimpica – ha dichiarato il presidente del TOROC  Valentino Castellani - rappresenta un’occasione straordinaria per l’Italia, che Roma ha raccolto con entusiasmo riservando un’accoglienza spettacolare. A quarantasei anni dai Giochi del 1960, il nostro Paese è chiamato di nuovo a dare il meglio di sé, per dimostrare al mondo la propria capacità organizzativa e la propria passione per lo sport. Torino 2006 è un progetto che appartiene all’Italia, tutta. E la partenza del Viaggio della Fiamma Olimpica dal Quirinale, con la successiva benedizione di Benedetto XVI, testimoniano l’universalità e l’attualità del messaggio di Pace e Lealtà alla base di questo evento». Venerdì 9, l’arrivo della staffetta allo Stadio dei Marmi avrà un altro momento simbolico: la torcia verrà portata nello stadio da Paolo Di Canio e Francesco Totti. Un gesto emblematico, che incarna meglio di ogni altro lo Spirito Olimpico e sarà uno dei momenti più emozionanti della grande festa dello sport, dello spettacolo e della musica, durante la quale sono previste performance musicali (Le Vibrazioni, Simone Cristicchi, gli Zero Assoluto e Dolcenera) ed esibizioni sportive di pattinaggio artistico su ghiaccio. Tanti personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo come Nino Benvenuti, Claudio Baglioni, Claudio Amendola, Luca Giurato, Milly Carlucci, Fabrizio Frizzi, Susanna Tamaro e l’astronauta Roberto Vittori correranno tra i 366 tedofori coinvolti nella due giorni di staffetta.

CONI / COMUNICATO STAMPA SUL BASEBALL Il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, ha preso oggi contatto con il presidente della FIBS Riccardo Fraccari per approfondire con lui quali siano i criteri di convocazione dei giocatori della nazionale italiana di baseball che dovrebbe partecipare nel marzo 2006 negli USA al World Classic, organizzato con la formula ad inviti dalla Lega professionistica americana. Secondo notizie di stampa, infatti, la selezione italiana sarebbe stata completamente formata per l’occasione da giocatori di lontana origine italiana, assolutamente estranei al nostro movimento. Il presidente della FIBS ha dato assicurazione al presidente Petrucci che la casacca azzurra non sarà indossata nella prestigiosa occasione da atleti che non siano chiaramente in possesso di tutti i requisiti di nazionalità italiana e che non sono state e non saranno seguite procedure per ottenere detta nazionalità ad hoc. A Petrucci é stato anche garantito che nella prima ampia rosa (circa 60 elementi) di giocatori convocabili ed in quella più ristretta del gruppo che prenderà effettivamente parte alla World Classic il numero di giocatori italiani e di scuola italiana, ovvero formatisi all’interno dei vivai delle società partecipanti ai nostri campionati, sarà largo e rappresentativo del movimento. Roma, 7 dicembre 2005 GIOCHI OLIMPICI 2016 / COMUNICATO DEL CONI In relazione ad alcune dichiarazioni rese in data odierna circa la decisione della data di svolgimento del Consiglio Nazionale per l’elezione della città italiana da candidare ai Giochi Olimpici Estivi del 2016, il CONI precisa quanto segue: Premesso che il CONI non può non aderire a tutte le iniziative, da qualsiasi parte provengano, mirate a propagandare e a diffondere lo spirito olimpico e i valori dell’olimpismo nel nostro Paese, ivi comprese le candidature ai Giochi Olimpici, non esiste alcun atto formale degli Organi Istituzionali dell’Ente che impegni o abbia impegnato il Comitato Olimpico Nazionale Italiano negli anni passati per i Giochi del 2016. Si fa presente che l’unico atto ufficiale da parte della Città di Milano è giunto al CONI in data 6 settembre 2005 e, successivamente a tale richiesta del Sindaco Albertini, il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci ha risposto informando il Comune di Milano sugli adempimenti e sull’iter definito dalla Giunta Nazionale del CONI. Il 5 ottobre il CONI ha consegnato alle Amministrazioni Comunali di Milano (tramite l’Assessore Brandirali) e di Roma (tramite l’Assessore Morassut) il Questionario per la compilazione del dossier, con una formale lettera contenente le procedure e le scadenze fissate dal CONI che prevedono entro gennaio 2006 lo svolgimento del Consiglio Nazionale per l’elezione della Città italiana da candidare ai Giochi Olimpici 2016. Tali scadenze non sono state contestate e finora sono state puntualmente rispettate da parte delle Città candidate, tanto è vero che la consegna dei dossier è stata fatta nei tempi prestabiliti (ore 12 del 5 dicembre 2005). Le espressioni poco lusinghiere degli ultimi giorni e delle ultime ore, sia a titolo personale che istituzionale, hanno per questo ancor di più sorpreso e rammaricato il CONI in maniera profonda. Tuttavia, il CONI proseguirà con la doverosa serenità il suo iter di scadenze, già definito all’inizio di questa competizione, portato a conoscenza dei partecipanti, e come sempre ispirato ai dettami dello sport, che resta l’unico punto di riferimento del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e dei suoi dirigenti. Roma, 7 dicembre 2005 FIAMMA OLIMPICA TORINO 2006/ VENERDI’ A ROMA FESTA E CONCERTO ALLO STADIO DEI MARMI Il 9 dicembre un grande evento allo Stadio dei Marmi per il viaggio della Fiamma Olimpica che torna ad ardere in Italia 46 anni dopo i Giochi di Roma del 1960. La Capitale accoglie il viaggio della Fiamma Olimpica di Torino 2006 con un grande evento ideato, progettato e realizzato da Italiaevolution (Gruppo Sviluppo Italia), in collaborazione con il CONI. Una giornata ricca di momenti suggestivi, che si concluderà con una serata di festeggiamenti. La sera del 9 dicembre (Ore 18.30)lo Stadio dei Marmi sarà teatro di un grande evento gratuito che coniugherà sport, musica e spettacolo. Presentata da Marco Mazzocchi e Flavia Cercato, la serata inizierà alle 18.30 e vedrà la partecipazione di vari testimonial del mondo dello sport, come Gustav Thoeni, Paola Pezzo e Alessandra Sensini, tutti in grado di assicurare un’atmosfera “Olimpica”. Intorno alle 19.30 il clou della serata con il passaggio della Fiamma tra Paolo Di Canio e Francesco Totti, gesto emblematico che incarnerà meglio di ogni altro lo Spirito Olimpico. Poi uno dei momenti più emozionanti della grande festa, sarà l’accensione del Braciere Olimpico da parte del Presidente del Coni Giovanni Petrucci. Molti gli artisti del mondo della musica, che contribuiranno ad arricchire la serata con la passionalità e le emozioni dei loro brani: sul palco saliranno le Vibrazioni, Neffa, gli Zero Assoluto, Dolcenera e Fish, che alterneranno le loro performance con quelle dei pattinatori su ghiaccio. Numerose le personalità istituzionali che interverranno ai due eventi: Gianni Letta, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Minos Kyriakou, Presidente del Comitato Olimpico Greco; Raffaele Pagnozzi, Segretario generale CONI e Capo Missione della Squadra Italiana, Valentino Castellani, Presidente del Comitato Olimpico Torino 2006; Mario Pescante, Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali; Sergio Chiamparino, Sindaco di Torino.

Roma, 8 dicembre 2005

COMITATO PARALIMPICO / LUNEDI' CONFERENZA STAMPA SUL PROGETTO ENEL CUORE ONLUS "Il CUORE CHE ILLUMINA LO SPORT"

Il Presidente dell’Associazione Enel Cuore Onlus e Amministratore Delegato di Enel, Fulvio Conti e il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico e Vice Presidente del CONI, Luca Pancalli, terranno una conferenza stampa di presentazione per presentare il progetto “Il Cuore che illumina lo sport”. La presentazione avrà luogo lunedì 19 dicembre, con inizio alle ore 11.30, a Roma nel Salone d’Onore del CONI, in Largo De Bosis, 15. Alla cerimonia parteciperanno il Presidente del CONI, Giovanni Petrucci, e il Segretario Generale, Raffaele Pagnozzi.

Roma, 13 dicembre 2005

CONI / RIUNIONE DELLA GIUNTA NAZIONALE La 937ª riunione della Giunta Nazionale del CONI si terrà a Roma il 22 dicembre, con inizio alle ore 9.00. Questo l'ordine del giorno: 1) Approvazione verbale riunione del 22 novembre 2005 ; 2) Comunicazioni del Presidente; 3) Giochi Olimpici Torino 2006; 4) Giochi del Mediterraneo Pescara 2009; 5) Rapporti CONI-CONI Servizi SpA; 6) Attività Federazioni Sportive Nazionali - Discipline Sportive Associate - Enti di Promozione Sportiva - Attività Antidoping; 7) Organizzazione territoriale; 8) Concorsi pronostici - Scommesse sportive - Affari amministrativi; 9) Varie e proposte dei membri della Giunta NazionaleCONI / GIOVEDI’ 22 DICEMBRE S.S. MESSA DEGLI SPORTIVI E GALA' OLIMPICO Per continuare una tradizione iniziata lo scorso anno, in vista delle festività natalizie e di Fine d’Anno, il 22 dicembre, alle ore 18.00, nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella in piazza della Chiesa Nuova, sarà celebrata da S.E. il Cardinale Camillo Ruini la Messa del Natale degli sportivi, alla quale presenzieranno atleti azzurri di diverse discipline ed in particolare molti medagliati ad Atene 2004. Nel conto alla rovescia verso i Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 il giorno 22 dicembre coinciderà anche con il “meno 50” ed in questa prospettiva il CONI ha allestito uno spettacolo, “Gala Olimpico”, che si svolgerà, a partire dalle ore 20.30, presso la Sala Petrassi dell’Auditorium della Musica e che vedrà gli atleti di Atene ed una rappresentanza di quelli che scenderanno in campo a Torino protagonisti della serata artistico-musicale. Il Gala Olimpico sarà teletrasmesso da Rai Due in seconda serata venerdì 23 dicembre.

Le testate che intendono seguire l’avvenimento dovranno inviare, entro le ore 12.00 di mercoledì 21 dicembre, la richiesta di accredito dei loro giornalisti all’Ufficio Comunicazione e Rapporti con i Media del CONI (comunicazione@coni.it, fax 06.36857106).

CONI / TESSERE STAMPA ANNUALI PROROGATE FINO AL 30 APRILE 2006 Il Direttore Centrale dell’Agenzia per le Entrate del Ministero per l’Economia, Vincenzo Busa, ha disposto che la validità delle tessere nominative rilasciate dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano per l’anno 2005, in forza del provvedimento n. 151984 del 7 settembre 2004, è prorogata sino al 30 aprile 2006. Roma, 14 dicembre 2005 CONI / CANDIDATURE ITALIANE GIOCHI OLIMPICI 2016: RIUNIONE DELLA COMMISSIONE DI VALUTAZIONE Nel pomeriggio di oggi si é riunita presso la sede del CONI al Foro Italico la Commissione di Valutazione nominata per prendere in esame le candidature italiane per i Giochi Olimpici 2016. Nel corso dei suoi lavori la Commissione, dopo aver preso atto che le città di Milano e Roma hanno ottemperato alle disposizioni impartite nei tempi previsti e fatto pervenire tutta la documentazione richiesta, ha fatto un primo esame dei dossier per poter successivamente avviare i necessari meccanismi valutativi.

La prossima riunione della Commissione  è stata fissata per lunedì 9 gennaio 2006.

Roma, 19 dicembre 2005

CONI / OTTENUTA LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 PER LE ATTIVITA’ DI CONTROLLO ANTIDOPING Questa mattina il CONI, nella qualità di National Anti Doping Organization (NADO), ha ricevuto dall’Organismo Internazionale BVQi Italia S.p.A. la certificazione ISO 9001:2000 relativamente alle attività di pianificazione, organizzazione e gestione delle attività di controllo antidoping secondo il Programma Mondiale Antidoping WADA per le specifiche: World Anti Doping Code, International Standard for Testing e  International Standard for Therapeutic Use Exemptions. Roma, 20 dicembre 2005 CONI / RIUNIONE DELLA 937^ GIUNTA NAZIONALE

(agc) Si é tenuta questa mattina al Foro Italico la 937ª riunione della Giunta Nazionale del CONI che ha iniziato i lavori, con l’approvazione all’unanimità del verbale della riunione del 22 novembre. Nelle sue comunicazioni, il Presidente Petrucci ha manifestato il suo dispiacere, condiviso all’unanimità dalla Giunta, per le recenti dichiarazioni del Presidente Coppi. Dopo un ampio dibattito, la Giunta ha deplorato in generale tutti quegli atteggiamenti che non corrispondono alla realtà dei fatti e che non agevolano la serenità degli atleti e dei tecnici in una fase cruciale della preparazione in vista dei Giochi Olimpici di Torino 2006. Petrucci ha altresì informato la Giunta di aver inviato una lettera a Coppi, il quale ha anche risposto chiarendo la sua posizione. La Giunta ha deciso di convocare poi il prossimo Consiglio Nazionale per il 24 gennaio 2006 nel quale verrà scelta la città da candidare tra Milano e Roma al CIO per i Giochi Olimpici Estivi 2016. Il giorno prima, il 23 gennaio, verrà celebrata l’Assemblea Elettiva supplementare nella categoria Atleti per l’elezione di un rappresentante nel Consiglio Nazionale in sostituzione del dimissionario Stefano Baldini. Per quanto riguarda i Giochi del Mediterraneo di Pescara 2009, la Giunta ha preso atto della nomina del Segretario Generale Pagnozzi nel ruolo di supervisore e della formalizzazione di un nuovo protocollo d’intesa con le istituzioni locali. Sui Giochi Olimpici di Torino 2006, il Presidente Petrucci si è dichiarato contrario ad ogni forma di commissariamento di TOROC ribadendo la fiducia a Pescante, Castellani e alla sua squadra che stanno lavorando intensamente e con risultati positivi. La Giunta ha anche dato il via alla partenza del progetto del Velodromo del ciclismo a Montichiari (Brescia). Per quanto riguarda i Giochi della Gioventù, la Giunta è stata aggiornata sul progetto che è in via di definizione col MIUR. Nel 2006 ci sarà una sorta di “test event” che dovrebbe coinvolgere almeno 50 città, circa 500 scuole e quasi 250.000 studenti delle scuole medie per poi andare a regime con il nuovo anno scolastico. Le intese conclusive tra CONI e MIUR sul rilancio della manifestazione arriveranno con l’inizio del 2006. In materia antidoping la Giunta ha preso atto con soddisfazione della certificazione ISO 9001:2000 ottenuta dal CONI in qualità di NADO (National Anti Doping Organisation) e ha sottolineato come il CONI sia l’unica NADO al mondo ad avere la certificazione di qualità sia sui controlli che sull’attività di controllo antidoping. Altre 12 NADO, infatti, tra le quali quella americana e quella cinese, hanno la certificazione solo limitatamente ai controlli. Inoltre, è stato preso atto che nel 2005 sono stati effettuati in Italia complessivamente oltre 10.500 controlli tra ordinari e a sorpresa. La Giunta ha poi approvato all’unanimità il regolamento antidoping in vigore durante i Giochi Olimpici di Torino 2006 e ha apportato alcune modifiche e integrazioni alle norme sportive Antidoping. La Giunta, dopo aver discusso tutta una serie di altri temi a carattere organizzativo ed amministrativo ed aver assunto le relative delibere, ha chiuso i lavori alle ore 12.20.

5 CANDIDATI PER LE ELEZIONI SUPPLETIVE DI UN COMPONENTE ATLETA AL CONSIGLIO NAZIONALE 2005-2008 Sono scaduti oggi alle 14 i termini per la presentazione delle candidature per le elezioni alla carica di componente del Consiglio Nazionale del CONI in quota atleti, dopo le dimissioni del Consigliere Stefano Baldini. Si sono condidati: Igor Cassina (Federazione Ginnastica d’Italia), Niccolò Corradini (Federazione Sport Orientamento / Disciplina Sportiva Associata), Andrea Lo Cicero Vaina (Federazione Italiana Rugby), Marco Pisacane (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee) e Alessandra Sensini (Federazione Italiana Vela). L’Assemblea elettiva degli atleti si svolgerà lunedì 23 gennaio 2006 (Sala Giunta CONI – Foro Italico Roma; 1. convocazione. ore 10.00, 2: convocazione ore 11.00).

CONI / FOTO S.S. MESSA DEGLI SPORTIVI

La Messa di Natale degli sportivi, tradizione iniziata nel 2004 in vista delle festività natalizie, è stata celebrata ieri pomeriggio a Roma presso la Chiesa di Santa Maria in Vallicella (piazza della Chiesa Nuova) da S.E. il Cardinal Ruini. Erano presenti il Presidente del Coni Giovanni Petrucci, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta, i membri della Giunta e del Consiglio Nazionale del CONI e del Consiglio di Amministrazione della CONI spa. Hanno partecipato inoltre numerosi atleti azzurri di diverse discipline ed in particolare molti medagliati ad Atene 2004.

Roma, 23 dicembre

CONI / FOTO DEL "GALA OLIMPICO"

Il "meno 50" ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006" è stato festeggiato dal CONI con il Gala Olimpico che si è tenuto, la sera del 22 dicembre, presso la Sala Petrassi dell’Auditorium della Musica di Roma. Hanno partecipato gli atleti di Atene ed una rappresentanza di quelli che scenderanno in campo a Torino in una serata artistico-musicale presentata da Marco Mazzocchi ed Elenoire Casalegno. Il Gala Olimpico sarà trasmesso questa sera da Rai Due in seconda serata.

Roma 23 dicembre