Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Federazione Italiana Sport Equestri

La storia della FISE

Costituzione:

La Scuola di Equitazione di Venaria Reale fu istituita da Carlo Felice il 15 novembre 1823: trasferita a Pinerolo nel 1849 essa costituì il centro dell'attività ippica in Italia, sia civile che militare, almeno fino al 1943. Lo sport equestre in senso più moderno prese le mosse in Italia con l'istituzione, nel 1891, della Scuola di Tor di Quinto a Roma. Mentore di questo rinnovamento fu il capitano Federico Caprilli, creatore del "sistema naturale" nel montare i cavalli. Il primo Concorso ippico internazionale di un certo rilievo si tenne a Torino nel 1902, anche se gare al galoppo si erano disputate sin dal 1840. Le prime affermazioni dell'allevamento italiano - il cui maggiore esponente fu Federico Tesio - le colse Signorinetta che nel 1908 vinse in Inghilterra il Derby di Epsom. Il primo nucleo organizzativo nazionale venne costituito nel 1911 con la denominazione di Società per il Cavallo Italiano da Sella - successivamente mutata in Società per il Cavallo Italiano - che nel 1926 entrò a far parte del CONI trasformandosi in Federazione Italiana Sport Equestri. Con il R.D. 14.8.1936, n. 1761, alla FISE restò il controllo dei "concorsi ippici, del polo, delle cacce a cavallo e dei corsi di equitazione", mentre le altre specialità (jockey, steeple chase, trotto) passarono all'UNIRE (Unione Nazionale per l'Incremento delle Razze Equine), nato nel 1932. Federazione elencata nella Legge 16.2.1942, n. 426.

Denominazione:

Dal 1926 Federazione Italiana Sport Equestri (FISE).

Sedi federali:

Roma fino al 1943, per pochi mesi Milano e quindi, dal 1944, di nuovo Roma.

Primo campionato nazionale:

1967

Prima presenza ai Giochi Olimpici:

1900.

Presidenti

SOCIETA' PER IL CAVALLO ITALIANO

1911 - 1914 Luigi Berta

1914 - 1915 Gennaro Salinas

1920 - 1926 Luigi Ayroldi di Robbiate

FEDERAZIONE ITALIANA SPORT EQUESTRI

1926 - 1932 Barone Luigi Ajroldi di Robbiate

1932 - 1939 Gen. Piero Dodi

1940 - 1941 Gen. Alfonso Cigala Fulgosi

1941 - 1943 Ettore Rossi

1943 Conte Ranieri di Campello (Commissario CONI)

1944 - 1946 Conte Ranieri di Campello (Reggente CONI)

1946 - 1959 Conte Ranieri di Campello

1959 - Francesco Formigli (Reggente)

1959 - 1960 Francesco Formigli

1960 - 1965 Gen. Tommaso Lequio di Assaba (deceduto in carica)

1966 - 1977 Conte Enrico Luling Buschetti

1977 - Giuseppe Cigala Fulgosi (deceduto in carica)

1978 - 1988 Lino Sordelli

1988 - 1996 Mauro Checcoli

1996 - 2008 Cesare Croce

2008 - 2012 Andrea Paulgross

2012 - 2013 Antonella Dallari

2013 - 2015 Gianfranco Ravà (Commissario straordinario)

2015 -2017 Vittorio Orlandi

2017- Marco Di Paola

 

Segretari

1922 - 1929 Giovanni De Simoni

1930 - 1940 Ennio Marongiu

1941 - 1943 Eldo Gramignani

1943 - 1944 Ennio Marongiu (reggente)

1944 - 1970 Ennio Marongiu

1971 - 1982 Giovanni Buffa

1982 - 1990 Raffaele Giacomazza

1990 - 1998 Giuseppe Brunetti

1998 - 2003 Alessandro Barbera

2003 - 2008 Sergio Bernardini

2008 - 2009 Andreina Prestini

2009 - 2012 Sergio Bernardini

2013- 2014 Alessandro Barbera

2015- 2017 Walter Caporizzzi

2017 - Simone Perillo

 
Tra il 1915 e il 1920 l'attività della Federazione venne sospesa. Prima del 1921 funzionarono Segretari ad honorem di volta in volta nominati dai Consigli Federali.

Viale Tiziano, 74, Roma

Telefono:+39 06 8366 8416

Fax:+39 06 83668481

Url:www.fise.it

Email:

Presidente:Marco Di Paola

Segretario:Simone Perillo