Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Federazione Motociclistica Italiana

La storia della FMI

 

Costituzione:

Il primo motociclo circolò in Italia nel 1889 per opera del padovano Enrico Bernardi. Il motociclismo tra le due guerre raggiunse una grande popolarità e l'industria italiana del settore si impose come la più importante del mondo. La Federazione Motociclistica Italiana, ricostituita con questa denominazione il 23 marzo 1946 a Montecatini, trae la sua origine dal Moto Club d'Italia sorto a Milano il 31 maggio 1911 (a sua volta emanazione del primo Moto Club costituito, sempre a Milano, il 27 febbraio 1904).

Eretto ad Ente morale con R.D. del 28 dicembre 1931, n. 1673, il Moto Club d'Italia - riconosciuto dal CONI nel marzo 1927 e che nel 1928 aveva trasferito la sua sede a Roma - assunse nel 1932 la denominazione di Reale Moto Club d'Italia. Nel 1934 ebbe termine la gestione straordinaria del RMCI con la nomina, da parte del CONI, di Ugo Leonardi alla presidenza. Qualche mese prima il nome era stato mutato in Reale Federazione Motociclistica Italiana (RFMI). Nel 1943 la Federazione cessò la sua attività per riprenderla organicamente nel dopoguerra con l'Assemblea di Montecatini (1946). Federazione elencata nella Legge 16.2.1942, n. 426 (come RFMI).


Denominazione:

Dal 1911 al 1932 Moto Club d'Italia (MCI), nel 1932 Reale Moto Club d'Italia (RMCI) e poi, nel 1933, Reale Federazione Motociclistica Italiana (RFMI), dal 1946 Federazione Motociclistica Italiana (FMI).


Sedi federali:

Dal 1911 al 1929 Milano, dal 1929 al 1943 Roma, nel 1944 a Venezia, dal 1946 al 1963 Milano e dalla primavera 1964 ancora Roma.


Primo campionato nazionale:

1919.


Presidenti

MOTO CLUB D'ITALIA

1908 - 1911 Oreste Togni (provvisorio)

1911 - 1913 Gino Modigliani

1913 - 1914 Oreste Togni

1914 - 1931 Conte Alberto Bonacossa (dimissionario)

1931 - 1932 Barone Paolo Ricci del Riccio (Commissario)


REALE FEDERAZIONE MOTOCICLISTICA ITALIANA

1933 - 1934 Principe Gregorio Boncompagni

1934 - 1943 Ugo Leonardi

1943 - 1944 Carlo Manstretta (Commissario Nord)

1945 - Piero Taruffi (Reggente CONI-Centro Sud)

1945 - Giovanni Curli (Reggente CONI-Alta Italia


FEDERAZIONE MOTOCICLISTICA ITALIANA

1946 - 1963 Emanuele Bianchi

1963 - 1965 Ferruccio Colucci (Commissario ministeriale)

1965 - 1969 Salvatore Leto di Priolo

1969 - 1979 Ferruccio Colucci (deceduto in carica)

1979 - Fausto Pompili (Reggente)

1979 - 1996 Francesco Zerbi

1996 - 2016 Paolo Sesti 

2016 - Giovanni Copioli


Segretari

1911 Renato S. Sanna

1911 Carlo Legnazzi

1912 Renzo Marzoli

1913 - 1914 Adolfo Cavazzoni

1914 - 1931 Adolfo Cavazzoni

1931 - 1932 Carlo Indoni (Ufficio di Segreteria)

                  Alberto Lattanzi (Organizzazione)

                  Carlo Manstretta (Settore sportivo)

1932 - 1933 Gino Magnani

1934 - 1943 Ferruccio Colucci

1946 - 1949 Giuseppe Boano (Reggente, Segr.Commiss. Naz.Sportiva)

1949 - 1958 Giuseppe Bariona (Direttore generale, deceduto in carica)

1958 - 1959 Giuseppe Boano (Reggente)

1959 - 1979 Paolo Garelli

1979 - 1999 Vincenzo Mazzi

1999 - 2003 Maurizio Gamba (Reggente)

2003 - 2004 Roberto Besi

2004 - Alberto Rinaldelli

Viale Tiziano, 70, Roma

Telefono:+39 06 3248801

Fax:+39 0632488410

Url:www.federmoto.it

Email:

Presidente:Giovanni Copioli

Segretario:Alberto Rinaldelli