Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Unione Italiana Tiro a Segno

La storia della UITS

Costituzione

Le prime società di tiro a segno a scopi militari vennero costituite in Italia, su sollecitazione di Garibaldi, a seguito del Regio Decreto 1 aprile 1861 che stanziava un contributo dello Stato a loro favore. La prima gara nazionale si svolse a Torino dal 21 al 27 giugno 1863 (con una dotazione di premi di 100.000 lire).

Il Tiro a Segno Nazionale (TSN) venne istituito dalla legge 2 luglio 1882, n. 883, con la finalità di "curare l'istruzione nell'impiego delle armi e di coltivare l'esercizio del tiro". Nel 1894, su iniziativa di Arturo Magagnini e per curare gli aspetti sportivi del tiro, venne costituita a Roma una Commissione Centrale del Tiro a Segno Nazionale (presidente Carlo Fisogni) che, il 26 maggio dello stesso anno, dette vita all'Unione dei Tiratori Italiani (UTI) alla cui presidenza venne eletto il sen. Luigi Roux. L'11 novembre 1910 l'organismo assunse il nome di Unione Italiana di Tiro a Segno (UITS) ed entrò a far parte del CONI nel 1919.
Nel 1942, in base alla legge istitutiva del CONI, l'Unione fu trasformata in Federazione Italiana di Tiro a Segno (FITS). L'8 luglio 1944 un decreto del Governo, che apriva un periodo di commissariamento per l'Unione (durato fino al 1947) ripristinò il vecchio nome. L'attuale composizione del consiglio dell'UITS - un presidente, cinque membri eletti dalle sezioni di TSN, un rappresentante per la Presidenza del Consiglio dei Ministri e per i Ministeri della Difesa, dell'Interno e delle Finanze - venne definita dal Ministro della Difesa con decreto del 24 luglio 1973. Federazione elencata nella Legge 16.2.1942, n. 426.

Denominazione:

Unione dei Tiratori Italiani (UTI) dal 1894 al 1910, dal 1910 al 1942 Unione Italiana Tiro a Segno (UITS), dal 1942 all'8 luglio 1944 Federazione Italiana di Tiro a Segno (FITS), dal luglio 1944 di nuovo Unione Italiana Tiro a Segno.

Sedi federali:

Dal 1894 al 1927 Roma, dal 1927 al 1929 Milano,dal febbraio 1929 ad oggi Roma.

Primo campionato nazionale:

1925.

Prima presenza ai Giochi Olimpici

1920.

Presidenti

UNIONE TIRATORI ITALIANI


1894 -1899 On. Carlo Fisogni
1898 - 1903 Sen. Luigi Roux
1903 On. Giuseppe Zanardelli (deceduto in carica)
1903 Menotti Garibaldi
1904 - 1906 On. Luigi Lucchini
1906 - 1907 Giuseppe Besozzi (deceduto in carica)
1908 - 1911 Gen. Giuseppe Fadda


UNIONE ITALIANA TIRO A SEGNO


1912 - 1926 On. Principe Pietro Lanza di Scalea
1927 - 1928 On. Ferdinando Negrini
1929 - 1930 On. Augusto Turati
1930 - 1937 On. Giunio Salvi
1937 - 1943 On. Alessandro Tarabini
1944 - 1947 Gen. Carlo Porzio (Commissario ministeriale)
1947 - 1955 Sebastiano Italia
1955 - 1975 Giovanni Gatta (deceduto in carica)
1975 - 1989 Michelangelo Borriello
1989 - 2004 Antonio Orati
2004 - 2017 Ernfried Obrist
2017 - Francesco Soro (Commissario ministeriale)

Segretari

1894 - Arturo Magagnini
1906 - Amedeo Vitali
1926 G- iuseppe Moretti
1927 - Ugo Bombelli
1928 - Gualtiero Mingarelli
1929 - 1943 Attilio Battistoni
1957 - Carlo Comerio
1960 - 1975 Michelangelo Borriello
1973 - 1989 Antonio Orati
1989 - 1996 Giancarlo Bonometti
1997 - 2005 Rocco De Vivo
2006 - 2013 Maurizio Leone
2013 - 2014 Alessandro Martolini
2014 Walter De Giusti

Viale Tiziano, 70, Roma

Telefono:+39 06 8797 5534

Fax:+39 06 8797 5530

Url:www.uits.it

Commissario straordinario:Francesco Soro

Segretario:Walter De Giusti