Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

head luoghi sport

"L’impegno in un’attività sportiva insegna a socializzare. Il contatto e lo scambio di opinioni aprono una persona al dialogo e alla tolleranza, arricchendola di senso civile e di esperienze preziose"
Gabriella Dorio

Il progetto nazionale “Luoghi di sport” nasce dall’intesa fra le Federazioni Sportive Nazionali, le Discipline Sportive Associate, gli Enti di Promozione Sportiva e i Presidenti e i Delegati dei Comitati Regionali del CONI. L’obiettivo è chiaro: favorire la promozione della pratica sportiva in tutti quei territori a bassa presenza, se non addirittura privi, di Associazioni e/o Polisportive, proponendo un modello organizzativo che preveda attività sportive multidisciplinari, ludiche e non competitive.

In funzione di ciò assume un ruolo chiave l’operatore qualificato (diploma ISEF e/o laurea in Scienze Motorie), formato e aggiornato presso le Scuole Regionali dello Sport del CONI, che, sfruttando le aree verdi o le strutture messe a disposizione dagli Enti locali, crea dei luoghi d’incontro e di aggregazione ideali per praticare l’attività sportiva e socializzare.

Il progetto è stato lanciato per la prima volta nella stagione sportiva 2014/2015 e ha visto coinvolte 6 Regioni pilota ovvero il Piemonte, la Liguria, l’Abruzzo, il Molise, la Basilicata e la Calabria. Il suo esito positivo, ben oltre le aspettative iniziali, ha fatto da cassa di risonanza e il progetto è stato successivamente esteso alle restanti 14 Regioni.

 

OBIETTIVI

  • Promuovere la pratica sportiva e l’attività ludico-motoria dove non esistono Associazioni Sportive
  • Creare e Animare “Luoghi di Sport” aperti e chiusi con il coinvolgimento di adulti e bambini sotto la guida di Operatori qualificati
  • Creare nuove opportunità di lavoro per i giovani
  • Creare l’opportunità di far nascere nuove Associazioni e/o Polisportive, in territori privi di ASD
  • Favorire le relazioni tra il mondo sportivo e le proprie realtà territoriali
  • Incentivare la partecipazione alla vita sociale ed all’impegno
  • Collaborare con le FSN e gli EPS, già protagonisti sul territorio, per promuovere il progetto
  • Attività di Formazione per gli Operatori attraverso le SRdS