Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

coniservizi trioLa Coni Servizi SpA ha presentato ai dirigenti e ai quadri della Società il nuovo organigramma in vigore da oggi, 2 settembre. Dopo un’introduzione del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, sono intervenuti l’Amministratore Delegato, Alberto Miglietta, e il Direttore Generale, Michele Uva, che hanno illustrato la nuova struttura organizzativa che presenta alcune innovazioni strategiche. Nasce un settore per la Responsabilità Sociale che riporterà al Direttore Generale, così come sarà dato il via ad un nuovo Centro Studi e Ricerche dove confluirà l’Osservatorio Statistico. Il marketing sarà accentrato in un’unica direzione, mentre verrà dato notevole impulso e centralità alla Scuola dello Sport nonché all’Istituto di Medicina e all’Istituto di Scienza dello Sport. Confermate invece le altre aree direzionali di riferimento di attinenza specifica della Società.

Per quanto riguarda le Attività precipue per l’Ente Coni, la Preparazione Olimpica passa sotto la Segreteria Generale del CONI, insieme al Territorio e Promozione dello Sport, all’Antidoping, alla Vigilanza sulle Federazioni, alle segreterie degli organi di Giustizia Sportiva e all’Ufficio Statuti e Regolamenti. In quest’ambito nasce l’Ufficio Progetti Speciali con particolare attenzione verso l’Unione Europea e i relativi finanziamenti. La Comunicazione e i Rapporti con i Media e il Coordinamento delle Attività Politiche e Istituzionali riporteranno invece al Presidente del CONI. La presentazione, alla quale hanno preso parte il Segretario Generale del CONI, Roberto Fabbricini, il Vice Segretario, Carlo Mornati, e il componente del Cda di Coni Servizi, Vincenzo Iaconianni, è stata conclusa dal Presidente di CONI Servizi, Franco Chimenti, che si è fatto garante di decisioni condivise ed avallate dal CONI, e ha ringraziato tutti per lo spirito di collaborazione dimostrato in questi mesi, auspicando sempre maggiori successi per lo sport italiano.