By continuing to use this site, you agree to the use of cookies.

You can find out more by following this link. Learn more

I understand

RavasiIl Presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha partecipato oggi al taglio del nastro che ha sancito l'inizio della prima edizione di “Roma Sport Experience”, evento organizzato dall' OPES presso Cinecittà World: l'Ente di Promozione Sportiva, da oggi e fino a domenica, trasformerà il parco divertimenti del Cinema e della Tv in un vero e proprio villaggio dello Sport. Alla cerimonia, con il numero uno dell'OPES, Marco Perissa a fare gli onori di casa, hanno presenziato anche il Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, Melchor Sanchez De Toca y Alameda, Responsabile della Sezione Sport del Pontificio Consiglio della Cultura, Diana Bacosi, la campionessa olimpica nello Skeet (Tiro a Volo) a Rio 2016, Gianni Maddaloni e numerosi rappresentanti istituzionali e Presidenti Federali.

 

La prima giornata ha visto coinvolte le scuole, con la partecipazione di circa 1.000 studenti che hanno scoperto, conosciuto e provato le attività sportive proposte.

Perissa: "Grazie a tutti per aver contribuito a realizzare questi tre giorni. È una straordinaria giornata di divertimenti ed emozioni e ringrazio tutti gli illustri ospiti. Magari avete sentito dire 'lascia stare, non ne vale la pena o che non siete all’altezza' ma non vi arrendete neanche un centimetro. Siete il futuro del mondo, la speranza dei più grandi. L’OPES crede in voi".

Malagò: "Sono felice di essere qui con tanti amici dello sport. Complimenti all’OPES per questa iniziativa. Divertitevi e fate sport oggi e per tutta la vita".

Ravasi: "La parola gioco sapete da dove deriva? In latino voleva dire divertirsi, essere felici e il vero gioco fa felici. La parola competizione, invece, vuol dire in latino andare insieme e stare insieme come siete voi oggi. Divertitevi e state insieme per avere una meta da raggiungere insieme.

Sanchez: "Papa Francesco ha detto che una parrocchia senza oratorio non è completa. Per noi è molto importante lo sport nella vita della parrocchia. Non accontentatevi di un pareggio mediocre ma lottate sempre per la vittoria".

 

Dalle discipline sportive mediaticamente meno conosciute a quelle più note, l’evento offrirà la possibilità al pubblico di avvicinarsi e di provare liberamente le attività proposte. Il Teatro del Parco, con una tribuna che accoglie fino a 1.300 persone ed un maxi schermo alle spalle – il più grande di Europa – di metri 26 x 9, ospiterà eventi di grande richiamo previsti per le serate di venerdì, sabato e domenica.

.