Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Corte di Cassazione, sez. III, sent., 19 dicembre 2014, n. 26901 Deve escludersi la responsabilità per custodia in capo alla società custode dello stadio cittadino per i danni subiti da uno spettatore mentre assisteva ad una partita di calcio perché colpito al viso da un oggetto lanciato da un... segue
La riforma e il nuovo Codice della Giustizia Sportiva. Con deliberazione n. 1518 del 15 luglio 2014, il Consiglio Nazionale del CONI ha approvato il nuovo Codice della Giustizia Sportiva (d’ora in avanti, anche “CGS”), segnando il punto di approdo dell’ampia e articolata riforma che avevo preso... segue
Con l’approvazione del Codice di Giustizia, il Coni ha elaborato per la prima volta una disciplina organica del processo sportivo, regolando in un unico testo normativo sia i procedimenti di propria competenza che quelli di competenza endofederale. Introducendo un elemento di rottura col passato, il Codice non si... segue
T.A.R. Lombardia, Milano, sez. I, 27 novembre 2014, n. 2839, Pres. Mariuzzo, Est. Simeoli Sull’applicabilità del d.a.spo. per fatti avvenuti durante l’allenamento di una squadra di... segue
Il decreto-legge 22 agosto 2014, n. 119 ha introdotto nuove misure al fine di contrastare i fenomeni di illegalità e di violenza connessi a manifestazioni sportive. In particolare, «in caso di gravi episodi di violenza commessi in occasione di partite di calcio», l’articolo 4 comma 1, lett. a),... segue
Il capo I del titolo I del Codice di Giustizia Sportiva del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni) adottato lo scorso 15 luglio 2014 è dedicato ai «principi del processo sportivo». Delle due disposizioni che compongono il capo I è in particolare l’art. 2 che enumera i principi intorno ai quali sono organizzati i... segue
Arbitrato e sport formano una relazione complessa. Non si tratta soltanto di indagare i casi in cui si fa ricorso all’arbitrato nelle liti che investono il settore sportivo (accezione che già di per sé pone questioni di esatta qualificazione. Si tratta di capire, a monte, cosa abbia a che fare l’arbitrato con il... segue
Una delle principali peculiarità dell’ordinamento sportivo, e del suo sistema di giustizia sportiva, è senz’altro rappresentato dalla necessità di porre, affrontare e risolvere questioni che riguardano, da un lato, la normativa tecnica di quello specifico sport e, dall’altro lato, il rispetto delle norme... segue
La nozione di «polizia» (dal greco πολιτεία), volta a ricomprendere- indistintamente- qualsiasi intervento funzionale ad assicurare il buon governo della collettività, è stata oggetto di una tripartizione ad opera della dottrina, cosicché ad oggi si è soliti distinguere, sulla base di un criterio teleologico-finalistico,... segue
Il Codice di Giustizia Sportiva del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni) adottato lo scorso 15 luglio 2014 introduce rilevanti elementi di novità nel sistema della giustizia sportiva ponendosi in un più ampio processo di riforma, segnato dalla riformulazione dello Statuto del Coni e dei principi di... segue