By continuing to use this site, you agree to the use of cookies.

You can find out more by following this link. Learn more

I understand

Sari EssayhIl Comitato Olimpico Internazionale ha annunciato oggi la composizione della Commissione di Coordinamento di Milano Cortina 2026. Per guidarla il Presidente del CIO, Thomas Bach, ha scelto, la finlandese Sari Essayah, ex iridata di marcia. La notizia è stata accolta con grande entusiasmo dal Presidente del CONI e membro CIO, Giovanni Malagò.

 

“La scelta di Sari Essayah è un’ottima notizia per Milano Cortina – ha commentato Malagò -. Si tratta di una persona che ha maturato esperienze importanti da atleta, da dirigente e da politica, oltre a provenire da un paese come la Finlandia che vanta un’importante tradizione negli sport invernali. Io la conosco bene e sono contento di poter lavorare al suo fianco, come del resto già accade da un anno quando insieme siamo stati inseriti nella Commissione di Coordinamento dei Giochi di Los Angeles 2028”.

 

Nata ad Haukivuori 52 anni fa, Essayah ha esordito a livello internazionale partecipando ai Mondiali di Atletica di Roma nel 1987 (19^), poi ha vinto l’oro nella 10 km. di marcia ai Mondiali di Stoccarda del 1993 e agli Europei di Helsinki nel 1995. Dopo aver chiuso la carriera da atleta ad Atlanta 1996, ha iniziato quella di dirigente entrando subito nel Comitato di Marcia della IAAF e parallelamente quella politica, venendo eletta prima nel Parlamento finnico (2003) e poi nell’Europarlamento (2009). Attualmente è la segretaria del Partito dei Democratici Cristiani Finlandesi.

 

Sari essayah1“È un piacere e un privilegio poter lavorare con un gruppo di persone così talentuoso – ha dichiarato Essayah -. Non vediamo l'ora di utilizzare la nostra esperienza nell'aiutare gli organizzatori dei Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026 a raggiungere i loro obiettivi di sviluppo sostenibile e di una società più attiva. Sappiamo che c'è un grande sostegno da parte della popolazione italiana e questa energia motiverà tutti noi”.

 

Il Presidente del CIO, Bach, ha aggiunto: “Il progetto di Milano Cortina è completamente in linea con l'agenda olimpica 2020 e la sua visione di giochi sostenibili che sfruttano le strutture e le competenze esistenti. Questa Commissione di coordinamento, sotto la guida di Sari Essayah, possiede la necessaria combinazione di conoscenze e abilità per collaborare con gli organizzatori nello sbloccare il pieno potenziale di questo progetto. Lavoreranno fianco a fianco per un'esperienza indimenticabile per atleti e tifosi e un'eredità indelebile positiva per l’Italia".

 

La Commissione di Coordinamento è formata da 10 persone. Oltre alla Essayah, ci sono sei membri del CIO, il portoricano Richard Carrion, la canadese Tricia Smith, il ceco Jiri Kejval, la lituana Daina Gudzineviciute, il coreano Kee Heung Lee e l’americana Kikkan Rendall (quest’ultima in quota atleti). A rappresentare le federazioni internazionali invernali ci sarà l’olandese Jan Dijkema (Presidente dell’Isu), per i Comitati Olimpici, lo spagnolo Alejandro Blanco, e per il Comitato Internazionale Paralimpico l’americana Marianna Davis. La Essayah farà il suo esordio a Milano il 10 e l’11 dicembre prossimi in occasione dell’Orientation Seminar, organizzato dal CIO per dare il lancio in Italia all’avventura di Milano Cortina. Saranno due giorni di lavori e dibattiti, con gli interventi dei principali stakeholder del progetto, nonché di atleti e tecnici di caratura internazionale. Il Seminario si svolgerà all’Auditorium Giorgio Gaber, a partire dalle 9 del 10 dicembre.