Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

FORO10L’Alta Corte di Giustizia Sportiva ha differito al 28 maggio 2014, alle ore 18.00, la sessione di udienze relativa all’eventuale contenzioso in materia di Licenze UEFA, originariamente fissata in data 26 maggio 2014. Nell’ambito  della suddetta sezione di udienze, saranno trattati, nel contempo, anche i seguenti ricorsi:

-         - ricorso Frassati Ranica – FIGC – Almé (con cui la società ricorrente ha impugnato la delibera della Commissione Disciplinare Territoriale resa in data 27.02.2014, C.U. 43/CRL del 6/03/2014, con la quale è stato respinto il reclamo proposto dalla stessa società ricorrente avverso il C.U. 40/CRL del 13/02/2014, con cui è stata inflitta alla società medesima la sanzione della perdita della gara Frassati Ranica/Almè del 9.2.2014, con il punteggio di 0-3, a causa di un guasto all’impianto di illuminazione verificatosi nel corso della suddetta gara).

-          - ricorso Morganti – FCI (per l’annullamento del “requisito etico" di cui all'art. 1.1.03 delle Norme Attuative del Settore Cicloturistico e Amatoriale Nazionale, che vietano il tesseramento ai cicloamatori che risultino sanzionati dalla giustizia sportiva e/o ordinaria per un periodo superiore a mesi sei (6) per motivi legati al doping).