Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Il Collegio di Garanzia dello Sport – Sezione per le controversie di ammissione ed esclusione dalle competizioni professionistiche - ha ricevuto un ricorso da parte della U.S. Pianese S.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e la A.S. Bisceglie S.r.l. e nei confronti della Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro).

 

Il ricorso riguarda l'annullamento della delibera assunta dalla FIGC con il C.U. n. 91/A del 15 settembre 2020, nella parte in cui concede alla A.S. Bisceglie S.r.l. il titolo a richiedere il rilascio della Licenza Nazionale ai fini dell’ammissione al Campionato di Serie C 2020/2021, e della delibera FIGC pubblicata sul C.U. n. 93/A del 15 settembre 2020, nonché di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente alle predette delibere.

 

La U.S. Pianese S.r.l. chiede al Collegio di Garanzia, in accoglimento del presente ricorso e previa riforma delle delibere impugnate, di annullare le delibere medesime per tutti i motivi esposti in narrativa e, per l’effetto, di accertare e dichiarare la validità della graduatoria pubblicata sul C.U. n. 74/A del 31 agosto 2020 e di riconoscere in capo alla U.S. Pianese S.r.l., in ogni caso, il diritto e la titolarità ad essere riammessa nel Campionato di Serie C 2020/2021 per tutti i motivi esposti in narrativa.