Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

La prima udienza relativa alla controversia tra la società Piacenza F.C. SpA nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio si è svolta oggi presso la sede del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport . Il Collegio arbitrale(Prof. Avv. Massimo Zaccheo, Presidente; Prof. Avv. Maurizio Benincasa e Avv. Dario Buzzelli), dopo aver dato atto che nessuno era presente per la società ricorrente, ha preso atto che la difesa della Federazione Italiana Giuoco Calcio ha accettato la rinuncia alla domanda di arbitrato pervenuta da parte della società in data 21 febbraio 2012. Il Collegio arbitrale ha, quindi, dichiarato estinto il procedimento. L’istanza arbitrale della società riguardava la decisione con la quale la Corte di Giustizia Federale aveva confermato in secondo grado l’irrogazione alla ricorrente della sanzione di n. 3 punti di penalizzazione per responsabilità oggettiva nell’illecito aggravato, commesso dal giocatore Sig. Carlo Gervasoni, relativo alla gara Atalanta – Piacenza del 19 marzo 2011 e n. 1 punto di penalizzazione per illecito sportivo commesso dal medesimo tesserato per la gara Novara – Ascoli del 2 aprile 2011, tutti da scontarsi nel campionato 2011/2012, oltre all’ammenda di € 50.000. Roma, 27 febbraio 2012