Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Si è aperto stamattina alla Scuola dello Sport il 1° Seminario di Management dello Sport, organizzato dalla Scuola dello Sport in collaborazione con il Comitato Internazionale dei Paesi del Mediterraneo - CIJM.

Il Seminario, introdotto da Rossana Ciuffetti, Direttore della Scuola dello Sport, da Tullio Paratore, Presidente della Commissione Cooperazione e Sviluppo del CIJM e già Dirigente della Cooperazione del CONI e da Giovanni Esposito, docente della Scuola dello Sport e Segretario Generale della Federazione Italiana Badminton, è condotto nella giornata odierna dal Prof. Alain Ferrand dell’Università di Poitiers e da Damjan Pintar dirigente del Comitato sloveno e nei due giorni di lavori (oggi e domani 26 settembre) si incentrerà sul tema del Management dello Sport e tratterà temi quali l’organizzazione e la gestione dei grandi eventi sportivi, la presentazione, l’assegnazione e la gestione di una candidatura, la gestione dei volontari, la legacy toccando temi più trasversali quali il marketing e le sponsorizzazioni.

Nella seconda giornata di lavori il prof. Umberto Trulli esperto di negoziazione internazionale affronterà il tema delle transazioni interculturali con particolare riguardo alla preparazione di un accordo economico e alle strategie di negoziazione, e porrà l’accento anche sul protocollo internazionale e le caratteristiche culturali della negoziazione. Al seminario partecipano dirigenti e tecnici provenienti dai seguenti Paesi del Mediterraneo - Siria, Albania, Turchia, Egitto, Macedonia, Croazia, Libano, Algeria, San Marino, Tunisia, Malta - che saranno salutati nel primo pomeriggio dal Segretario Generale del CONI Roberto Fabbricini.