Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Il TNAS, nell'ambito della controversia S.Fusco/FIGC, comunica che il Collegio Arbitrale (composto da Guido Cecinelli, Presidente, e da Maurizio Cinelli ed Enrico De Giovanni, in qualità di Arbitri), ha respinto l'istanza di arbitrato con le relative domande formulate da Fusco, perché infondate. La decisione è stata deliberata a maggioranza, con l'opinione dissenziente dell'avv. Maurizio Cinelli. La parte istante è stata condannata a rifondere alla FIGC le spese del giudizio che liquida in complessivi 3 mila euro, oltre accessori di legge, e al pagamento degli onorari del Collegio Arbitrale.

 

L'istanza aveva come oggetto il provvedimento della Corte di Giustizia Federale con il quale era stato respinto il gravame presentato dal ricorrente avverso il provvedimento emesso in primo grado dalla Commissione Disciplinare Nazionale e, per l’effetto, confermata la squalifica per tre anni e sei mesi ai sensi dell’art. 19, comma 1, lett. f, del Codice di Giustizia Sportiva, per l’asserita violazione dell’art. 7, commi 1, 2, 4 e 6 del CGS. Al ricorrente fu contestata una condotta capace di alterare il regolare svolgimento della gara Salernitana – Nocerina del 10 novembre 2013;