Gianluca Santarelli ricorre contro AICS per sospensione decisa dal Collegio Nazionale dei Garanti

Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso presentato dal sig. Gianluca Santarelli nei confronti dell'Associazione Italiana Cultura Sport (AICS) per la riforma della decisione n. 3/2021, emessa, in data 9 luglio u.s., dal Collegio Nazionale dei Garanti dell'AICS, e comunicata il successivo 12 luglio u.s., con la quale, in riforma parziale del provvedimento del 9 febbraio 2021, n. 1/2021, adottato in prima istanza dal Collegio Nazionale dei Probiviri, sono state respinte le eccezioni di competenza e l'asserita mancanza di qualità di socio, con conferma della decisione di primo grado, ed è stata disposta "la riduzione della sanzione di sospensione del sig. Gianluca Santarelli a un periodo di mesi 18".

La vicenda trae origine dall'atto di deferimento spiccato dal Procuratore Sociale nei confronti del sig. Santarelli, in data 13 novembre 2020, per avere quest’ultimo inviato, tramite applicazione “WhatsApp”, messaggi offensivi e ingiuriosi nei confronti del sig. Tommaso Meletti.

Il suddetto ricorrente chiede al Collegio di Garanzia di annullare la decisione impugnata e, per l’effetto, di dichiarare estinto il procedimento disciplinare avviato a suo carico.