Accolti parzialmente i ricorsi della PNA e di Simone Niba, 2 anni di squalifica

La Corte Nazionale di Appello Antidoping accoglie parzialmente l’appello proposto il 18 febbraio 2021 dalla Procura Nazionale Antidoping avverso la decisione adottata dal Tribunale Nazionale Antidoping di NADO Italia l'11 gennaio 2021, depositata con la motivazione il 15 febbraio 2021, nel procedimento a carico del sig. Simone Niba. Accoglie parzialmente l’appello incidentale proposto il 25 febbraio 2021 dall’atleta Niba avverso la decisione adottata dal TNA nel procedimento a carico dello stesso e per l’effetto, ritenuta la responsabilità del sig. Niba per la violazione dell’art. 2.3 CSA, gli infligge, ai sensi dell’art. 11.3.1 CSA 2021, la sanzione di 2 anni di squalifica con decorrenza, detratti quattordici mesi a titolo di ritardo procedimentale, non imputabile, dal 7 marzo 2020 e scadenza al 7 febbraio 2022.