Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

CiuffettiE' stata inaugurata ieri sera Casa Italia a Vancouver. Al taglio del nastro hanno partecipato la Vicecapomissione Rossana Ciuffetti, insieme a una nutrita delegazione di atleti e dirigenti azzurri, i rappresentanti di Assist Group, guidati dal direttore generale, Massimo Dutto, e il console italiano a Vancouver, Francesco De Conno. Brindisi e applausi per il primo atto ufficiale del luogo di ritrovo, premessa di un percorso di tre settimane destinato a celebrare i momenti più emozionanti dell'avventura olimpica azzurra.

Gli atleti presenti erano Matteo Anesi, Enrico Fabris, Ermanno Ioriatti, Luca Stefani e Chiara Simionato (Pattinaggio velocità), Nicolas Bean, Yuri Confortola, Claudio Rinaldi, Nicola Rodigari, Roberto Serra, Arianna Fontana, Cecilia Maffei, Lucia Peretti, Martina Valcepina e Katia Zini (Short Track) e Deborah Scanzio (Freestyle).

Casa Italia è ospitata presso la Roundhouse, un esempio suggestivo di archeologia industriale collocato a Yaletown, cuore pulsante della città. Attualmente adibita a centro culturale e polifunzionale, la Roundhouse fu costruita nel 1888 come parte integrante di un complesso edilizio destinato a stazione delle locomotive a vapore, un esemplare delle quali è ancora conservato all’interno. Presso Casa Italia a Vancouver si concentreranno la maggior parte delle attività di intrattenimento rivolte al grande pubblico e alle aziende partner.