Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

follis_azione_buona

Sci di Fondo: Arianna Follis e Magda Genuin hanno concluso la finale della team sprint al quarto posto dietro Germani, Svezia, Russia . Partita per prima Magda Genuin ha tenuto nella prima frazione consentendo ad Arianna Follis di mantenrsi nella seconda posizione dietro la Svezia al secondo cambio. Da metà gara la prova delle azzurre è stata in salita. Svezia, Germania e Russia hanno iniziato ad imporre un ritmo sempre più intenso a cui prima la Genuin e poi la Follis non sono riuscite a sostenere completando le ultime due frazioni sempre al quarto posto. In fondo al rettilineo finale si è presentata la tedesca Nystad (18’03”7) che insieme alla Sachenbacher ha vinto l’oro, seconde le svedesi Kalla e Haag (18’04”3), terze le russe Korosteleva e Khazova (18’07”7). Il tempo complessivo delle azzurre è stato 18’14”2. In semifinale il duo italiano è giunto secondo.

Cristian Zorzi e Renato Pasini si sono classificati all’8° posto (19’21”1) nella finale vinta dalla coppia norvegese Pettersen e Northug 19’01”0. Zorzi, primo frazionista, ha mantenuto le posizioni di testa rimanendo al terzo posto, ma già dal primo cambio con Pasini sono insorte le prime difficoltà. I due azzurri alternandosi sul percorso da quel momento hanno sempre occupato l’ottava posizione in un gruppo che si è andato via via allungando. Sul traguardo la Norvegia ha avuto la meglio sulla Germania di Teichmann e Tscharnke (19’02”3) mentre al terzo posto si è classificata la Russia con Morilov e Petukhov (19’02”5).

In semifinale maschile Cristian Zorzi e Renato Pasini hanno chiuso al 4° posto con 18’45”03 (primi tre qualificati) ma sono entrati in finale con il miglior tempo sui quattro posti disponibili.

Pattinaggio di Figura: Nel programma libero, ultima prova di danza, Federica Faiella e Massimo Scali si sono classificati al 5° posto. I due azzurri, sulle note di “Emigranti” (Nino Rota),  hanno ricevuto dalla giuria 99,11 punti  totalizzandone 199,17 dopo aver raggiunto, nelle due prove precedenti, 100,06 punti. Anna Cappellini e Luca Lanotte hanno ottenuto 167,32 punti concludendo al 12° posto nella classifica finale, la stessa posizione occupata dopo le prime due prove quando avevano acquisito un parziale di 84,58 punti. I due azzurri hanno danzato sulle note  del “Requiem for a Dream” (C. Mansell).

Ha vinto la coppia canadese Tessa Virtue e Scott Moir (221, 57) che ha preceduto gli statunitensi Meryl Davis e Charlie White (216,74 punti), terza si è classificata la coppia ruussa Oksana Domnina e Maxim Shabalin  (207,64).