Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ultim'ora

Prove generali di sicurezza a Vancouver. A cento giorni dal via dei XXI Giochi Invernali, la città canadese scende in campo per testare gli ingenti sforzi economici messi in atto a tutela di atleti e di quanti parteciperanno alle Olimpiadi al via dal 12 febbraio. Oltre 2000 poliziotti, vigili del fuoco e militari hanno partecipato ad esercitazioni che simulavano la diffusione di sostanze radioattive nel corso di un attentato terroristico. Questi test servono per "confermare che le autorità federali, provinciali, regionali lavorano coordinate nel casodovesse presentarsi l'occasione durante i Giochi", ha detto il ministro canadese della sicurezza pubblica, Jaimie Tomlinson. Il costo della sicurezza per le Olimpiadi di Vancouver ammonta a 570 milioni di euro, circa cinque volte di più di quanto era stato previsto nel 2003.