Mancano 1.000 giorni al primo evento a cinque cerchi in Africa, i Giochi Olimpici Giovanili di Dakar 2026

YOG
images/1-Primo-Piano-2024/Road_to_Dakar_2026.jpg

Mentre la capitale del Senegal si prepara ad accogliere i migliori giovani atleti del mondo, il Comitato Organizzatore di Dakar 2026 festeggia i 1.000 giorni che mancano all'inizio dei Giochi Olimpici Giovanili di Dakar 2026. Un evento dal significato storico, poiché sarà la prima manifestazione olimpico a svolgersi in Africa.

"Non vediamo l'ora di goderci il primo evento a cinque cerchi in terra africana: un evento per l'Africa, con l'Africa, che porterà i giovani di tutto il mondo in Senegal" ha dichiarato il Presidente del CIO, Thomas Bach.

Kirsty Coventry, presidente della Commissione di Coordinamento del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) per Dakar 2026, ha sottolineato gli sforzi già compiuti per coinvolgere e mobilitare i giovani locali in Senegal: "Dakar 2026 rappresenta un'opportunità unica per diffondere lo spirito olimpico in tutta l'Africa e ispirare non solo i giovani atleti, ma anche i giovani locali. Grazie alla collaborazione tra Comitato Organizzatore e CIO, abbiamo già visto che iniziative di coinvolgimento come il Festival Dakar en Jeux stiano raggiungendo migliaia di giovani in Senegal e costruendo l'eredità che gli YOG porteranno alle comunità locali".

Ibrahima Wade, coordinatore generale del Comitato Organizzatore, ha aggiunto: "Dalla Cerimonia di Apertura ci separano 1.000 giorni. È una data simbolica per noi, perché ci stiamo avvicinando poco a poco ad accogliere il mondo e a celebrare con i giovani del mondo, i giovani africani e i giovani senegalesi, il primo evento olimpico africano".

A 1.000 giorni dall'inizio, proseguono pianificazione e preparativi per gli YOG: ad esempio è iniziata la ristrutturazione dello stadio Iba Mar Diop, che segna un passo significativo nello sviluppo delle infrastrutture per i Giochi. La ristrutturazione dello stadio fa parte di un'iniziativa più ampia volta a garantire strutture all'avanguardia per Dakar 2026, che si baserà principalmente su sedi esistenti e aggiornate, assicurando un'eredità sostenibile per gli YOG.

I recenti sforzi hanno incluso anche una revisione completa del programma sportivo, concentrandosi su discipline, eventi e quote di atleti, con il conseguente adattamento del Piano Generale dei Giochi per ottimizzare l'uso del Villaggio Olimpico e dare priorità ai percorsi di sviluppo degli atleti d'élite. Il processo ha incluso il prezioso contributo delle Federazioni Sportive Olimpiche Internazionali per la definizione dei siti di gara, mentre il Consiglio Esecutivo del CIO confermerà a breve il programma sportivo definitivo e le quote degli atleti.

A dicembre, inoltre, il Comitato Organizzatore ha tenuto un seminario di formazione per i giornalisti sportivi senegalesi, contribuendo a fornire ai media locali una conoscenza completa dei piani per Dakar 2026. Il seminario, incentrato sui piani infrastrutturali, sul principio di co-costruzione con il CIO, sulla diffusione dei valori olimpici e sul Festival Dakar en Jeux, mirava a promuovere un maggiore impegno e una maggiore consapevolezza del pubblico nei confronti degli YOG.

Gli YOG Dakar dureranno due settimane a partire dal 31 ottobre 2026 e riuniranno i migliori giovani atleti del mondo. I Giochi si svolgeranno in tre località (Dakar, Diamniadio e Saly) e mireranno a fungere da catalizzatore per trasformare il Senegal attraverso lo sport, diventando al contempo un modello per le future sedi degli YOG. L’Italia Team, reduce dal trionfo di Gangwon nella versione invernale dei Giochi Giovanili, ci sarà.

Per l’occasione, Dakar 2026 ha prodotto anche un video. (agc)